Ducati, Dovizioso prudente: “Ci vuole tempo per colmare il gap”

Dovizioso ospite all'Eicma racconta le prime impressioni sul suo approccio in sella alla Ducati

da , il

    primo giorno da ducatista per andrea dovizioso 19721

    Conclusi i test di Valencia con la nuova Ducati, dove Andrea Dovizioso ha avuto il suo primo contatto con l’universo Ducati, il centauro forlivese ha affrontato anche la sua prima “uscita” ufficiale in veste di pilota della Rossa. Infatti, il Dovi è stato uno degli ospiti dell’EICMA di Milano, dove ha dovuto rispondere ad alcune domande sulle prime impressioni sulla Desmosedici: “Il passaggio tra Yamaha e Ducati è uno shock, come lo sono tutti questi tipi di cambiamenti, anche se c’è già un buon feeling con la Desmosedici”.

    Messa in archivio la MotoGP 2012, una stagione comunque positiva in termini di risultati, Dovizioso non vedeva l’ora di “assaggiare” la Ducati. Missione compiuta nei test di Valencia, dove Andrea, secondo quanto riportato da Omnicorse.it, si aspettava di trovare una moto scorbutica e selvaggia.

    Invece, nelle dichiarazioni rilasciate in occasione dell’Eicma 2012, il Dovi ha fatto capire che la prima presa di contatto è andata decisamente meglio rispetto alle aspettative: “In Spagna mi ero preparato a trovarmi davanti a una belva ingestibile, invece il feeling non è stato male. Il cattivo tempo non ha certamente favorito il debutto ed ho girato solo per un’ora e mezza, con dieci gradi e una forte pioggia, che ha impedito di fare alcune modifiche. Bisognerà aspettare ancora per capire, spero di trovare bel tempo nelle prossime uscite”.

    Per affinare il feeling sulla Rossa, il pilota ex Yamaha avrà un’altra occasione a Jerez de la Frontera, prima della pausa invernale: “Alla Ducati ci saranno molti cambiamenti, primo su tutti l’ingresso di Audi nel gruppo. Io sono molto fiducioso, ma il mio progetto è di due anni, proprio perché credo che ci voglia tempo per colmare alcuni gap tecnici. La mia moto, infatti, non è ancora definita: dovrò imparare ad adattarmi e a sfruttarla al meglio”.