Ducati: festa in piazza con Troy Bayliss e Belen Rodriguez

Troy Bayliss verra' celebrato in una grande festa di piazza, che la Ducati realizzera' a Imola, in occasione del grande ritorno della Superbike sul circuito Enzo e Dino Ferrari

da , il

    Che ci fa Troy Bayliss con Belen Rodriguez? Tranquilli, non e’ la nuova coppia dell’estate: il campione delle due ruote non ha soffiato la fidanzata a Fabrizio Corona. Il centauro e la bella modella saranno protagonisti di una grande festa in piazza della Ducati.

    Il prossimo 26 settembre 2009, infatti, per celebrare il ritorno della Superbike sullo storico circuito di Imola, il grande campione e la bella modella-presentatrice saranno gli ospiti di una grandissima festa in piazza: quale modo migliore per celebrare il ritorno delle corse delle derivate di serie sul circuito Enzo e Dino Ferrari?

    La festa si terra’ in piazza Matteotti, a partire dalle ore 20.30. Il Comune e Formula Imola, in collaborazione con Ducati, hanno organizzato una festa, alla quale tutti i tifosi della rosa, gli amanti della SBK e, ovviamente, i fans di Belen Rodriguez, madrina dell’evento, non potranno mancare. Presente anche la Clinica Mobile, che potra’ essere visitate, e uno stand dedicato al Made in Italy della Ducati.

    Sul palco Troy Bayliss ricevera’ un importante riconoscimento, per la sua carriera, costellata di moltissime vittorie: il grande pilota ha regalato forti emozioni a tutti gli amanti delle due ruote, vincendo moltissimo e dimostrandoci come deve essere un pilota, quali caratteristiche deve avere. “Bayliss è un simbolo della Ducati e più in generale del motociclismo mondiale. E’ un onore per noi premiarlo organizzando una festa aperta non solo agli appassionati di moto, nel cuore della città, con il coinvolgimento degli operatori economici del centro storico. La Ducati è un partner fondamentale per l’autodromo e per la città. Il suo prestigio e la sua vicinanza possono rappresentare un’opportunità importante per sviluppare in futuro un proficuo rapporto di collaborazione fra il nostro impianto e la casa bolognese“, queste le parole del sindaco di Imola, Daniele Manca.