Ducati: Hayden inaugura il nuovo Store in India

La Rossa di Borgo Panigale all'assalto dell'India: Nicky Hayden, pilota ufficiale Ducati Marlboro in MotoGP, ha inaugurato il primo Ducati Store di Mumbai, aperto in seguito all'accordo di distribuzione con Precision Motor India Private Limited e Radiant Motorcycles

da , il

    La Rossa di Borgo Panigale all’assalto dell’India: Nicky Hayden, pilota ufficiale Ducati Marlboro in MotoGP, ha inaugurato il primo Ducati Store di Mumbai, aperto in seguito all’accordo di distribuzione con Precision Motor India Private Limited e Radiant Motorcycles.

    Il pilota americano, che in questi giorni è al centro di una frenetica attività di comunicazione, ha dichiarato di essere rimasto colpito dal grande interesse suscitato dal marchio Ducati presso il pubblico della capitale indiana.

    Nicky Hayden in questi giorni è diventato un po’ il portavoce della Ducati. Dopo le dichiarazioni su Casey Stoner e sul clima di collaborazione che si respira nel team, lo statunitense è volato a Mumbai per inaugurare il primo Ducati Store in terra indiana: “L’opportunità offertami da questo evento, mi ha fatto comprendere la grande importanza strategica di un mercato come quello indiano, il suo grande potenziale e, soprattutto, quanto un marchio come Ducati sia conosciuto, apprezzato e capace di coinvolgere appassionati, sia da un punto di vista commerciale che sportivo,” ha commentato il Campione del Mondo MotoGP 2006, “Sono felice che ci sia un così grande interesse per noi e tanta aspettativa per la prossima stagione. L’anno scorso siamo riusciti a trasformare un inizio difficile in un finale in continuo crescendo e dopo i test di Valencia sono molto fiducioso ed eccitato per il prossimo anno tanto che non vedo l’ora di tornare in sella alla mia Ducati.

    Viene spontaneo chiedersi il perché di tanta attività di PR attorno a Nicky Hayden… Il Ducati Store non poteva inaugurarlo il pilota di punta, Casey Stoner? Si vuole forse “rilanciare” l’immagine dell’americano dopo una stagione in MotoGP che è stata quasi un flop totale?