Ducati: Hayden preoccupato per le gomme

A pochi giorni dall'inizio della MotoGP 2010, in casa Ducati possono essere ottimisti per la prima gara del Qatar

da , il

    A meno di 10 giorni dall’inizio del Motomondiale 2010 sul circuito internazionale di Losail dalle parti di Borgo Panigale cominciano a pensare seriamente alla prima gara e alle insidie che potrebbe rappresentare l’umidità della pista e in particolare del tratto interessato dalla curva 2. Nonostante questo, la Ducati 2010 sembra aver trovato il setting giusto per stare vicino a Valentino Rossi. Casey Stoner ha conquistato il miglior tempo nei test di Losail, mentre Nicky Hayden ha smaltito i problemi di adattamento alla Desmo della passata stagione.

    A pochi giorni dall’esordio della MotoGP 2010 con il primo Gran Premio del Qatar, in casa Ducati possono essere ottimisti per la prima gara del Qatar. Infatti, Casey Stoner vola, mentre Nicky Hayden ha preso le giuste misure alla sua Desmo ma è preoccupato del rendimento delle gomme con la gara in programmazione serale.

    L’unica preoccupazione dei tecnici della Desmosedici è l’umidità del tracciato di Losail al calar della sera, la quale potrebbe condizionare la gara sulla scelta dei pneumatici più adatti.

    Se il pilota australiano si è dimostrato ancora una volta un corridore affidabile e veloce, dal canto suo, lo statunitense sembra aver preso finalmente le misure alla Desmo GP10 e il suo vero dubbio sono, a questo punto, le gomme morbide al quale non si è ancora saputo adattare.

    Kentucky Kid, alla vigiglia del primo appuntamento della MotoGP 2010, esprime la propria ansia per la scelta dei pneumetici e lancia una provocazione contro la Michelin, unica fornitrice delle gomme del Motomondiale: “ora non abbiamo un sacco di gomme ed ho bisogno di capire cosa sta succedendo perché sia in Malesia che in Qatar non mi sono piaciute. In passato con le gomme Bridgestone soft non era un problema per me. In realtà ci ho corso quando nessun altro l’ha fatto. Ma è una famiglia diversa. Non è solo una gomma più morbida, è una gomma completamente diversa, ma nel complesso è più morbida. Non posso arrivare a una buona temperatura e questo fa muovere la moto. In uscita inizialmente c’è un buon grip, ma poi è molto aggressiva e sconvolge la moto”.