Ducati MotoGP: Hayden teme Le Mans

Domenica sul circuito di Le Mans lo statunitense Nicky Hayden proverà (insieme al compagno si scuderia Casey Stoner) a risollevare le sorti del Team Ducati Marlboro, ma l'americano sul tracciato francese non è mai riuscito a salire sul podio

da , il

    Domenica sul circuito di Le Mans lo statunitense Nicky Hayden proverà (insieme al compagno si scuderia Casey Stoner) a risollevare le sorti del Team Ducati Marlboro: la casa di Borgo Panigale ha cominciato il mondiale MotoGP 2010 un po’ sordina, soprattutto per i troppi punti persi dal suo top rider australiano, e proverà a riscattarsi durante il Gran Premio di Francia. Ma Hayden – quarto in classifica piloti – non nasconde di temere un po’ il tracciato francese, poiché a Le Mans non è mai riuscito a salire sul podio.

    Domenica potrebbe essere questa l’occasione giusta per Nicky Hayden, che potrebbe approfittare del buon momento di forma per consolidare il suo quarto posto in classifica o addirittura puntare al terzo piazzamento: “Come ho già detto altre volte, abbiamo cominciato bene la stagione, siamo reduci da due buone gare, ma dobbiamo tenere i piedi per terra e continuare a lavorare perché l’obiettivo è rimanere costantemente su un buon livello e provare a colmare il piccolo gap che c’è ancora,” ha commentato il rider statunitense della Ducati Desmosedici, “Quel paio di decimi da levare sono sicuramente i più duri ma mi sento a mio agio con la moto e con la squadra, mi sto divertendo e mi sento fiducioso per quanto riguarda il resto della stagione.

    A Le Mans la Ducati non ha mai fatto benissimo (ha ottenuto il podio con Stoner nel 2007 e con Capirossi nel 2006) ma Kentucki Kid vuole provare ad interrompere la tradizione negativa: “Probabilmente Le Mans per me è la pista più dura in calendario perché, in tutta la mia carriera, credo che sia l’unica in cui non sono mai salito sul podio e non sono mai partito dalla prima fila,” ha dichiarato Hayden, “Ma sarà interessante anche per questo.”