Ducati: “Stoner per altri 10 anni”

La fine della MotoGP 2010, sancirà il momento in cui scadono i contratti dei piloti più forti nel panorama dell'intero Motomondiale

da , il

    Il mercato piloti, in ottica 2011, potrebbe aprire degli scenari inimmaginabili, poichè i contratti dei principali piloti della MotoGP: Casey Stoner, Valentino Rossi, Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo scadranno alla fine della prossima stagione. I fantastici 4 saranno il perno del mercato 2011, ma la Ducati, attraverso Vittoriano Guareschi, ha già fatto sapere di voler puntare sul pilota australiano, il proprio avvenire sportivo e cercherà in tutti i modi di convincere il canguro della Desmo a restare. Il contratto di Guareschi, inoltre ha durata triennale, per cui la presenza di Stoner in squadra diventa fondamentale.

    La fine della prossima MotoGP 2010 sancirà il momento in cui scadono i contratti dei piloti più forti nel panorama dell’intero Motomondiale. Infatti, gli accordi di Valentino Rossi, Casey Stoner, Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo con le rispettive moto termineranno nel 2010 e lo spostamento di uno di questi riders potrebbe causare un effetto domino su tutto il resto del mercato.

    Il nuovo Team Manager della Ducati, Vittoriano Guareschi vuole che il campione australiano della Desmo rimanga a Borgo Panigale ancora a lungo, scacciando definitivamente l’ipotesi di un approdo di Rossi in sella alla Rossa: “vogliamo che Casey resti con noi. Ho firmato un contratto di tre anni per fare questo lavoro e vorrei che Stoner rimanesse per tutto questo tempo. E’ davvero importante per la Ducati, perché in questo momento penso che che sia il miglior pilota. Penso che in termini di velocità assoluta è il numero uno. Ora ha molta esperienza e penso che possa essere vincente in MotoGP per altri dieci anni”.

    In attesa che la Yamaha faccia un passo in avanti con Lorenzo, per il rinnovo del contratto, il pilota spagnolo potrebbe pensare bene di spostarsi alla Honda, trovando finalmente il trattamento da numero 1 che pretende e che non potrà mai ottenere alla M1 fino a quando ci sarà Valentino.

    Ovviamente, con il numero 99 nel team Repsol, uno tra Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa potrebbe cambiare aria e andare a tappare il buco aperto alla Yamaha, se la promessa Ben Spies dovesse deludere le aspettative nei propri confronti.