Sarà il mondiale delle gomme!

Due team di livello assoluto, due macchine eccellenti e due piloti fuoriclasse

da , il

    Ferrari vs. Renault

    «Saranno le gomme l’ago della bilancia nella vittoria del titolo mondiale». A dirlo è Pat Symond, Direttore Tecnico della Renault, il quale ne approfitta per dare una sveglia alle Michelin!

    Come dare torto a Symond? Ad inizio stagione la reintroduzione dei cambi gomme e lo strapotere Renault avevano un po’ camuffato la questione.

    Ma la rinascita prepotente della Ferrari riporta di grande attualità ed importanza la sfida tra i gommisti.

    Due team di livello assoluto, due macchine eccellenti e due piloti fuoriclasse. Fin qui equilibrio. O quasi.

    Dispiace ammetterlo, allora, ma saranno le gomme le protagoniste da qui alla fine della stagione e, nonostante il vantaggio in classifica, la Renault pare seriamente preoccupata per i problemi che stanno maturando nei confronti delle sue Michelin.

    Lo dimostrano le parole di Symond, il quale aggiunge:«Nel 2005 conquistammo entrambi i titoli per l’indubbia affidabilità di cui eravamo forti rispetto alla McLaren Mercedes, ma quest’anno non basterà. La Ferrari è velocissima e non rompe mai, dunque dobbiamo migliorarci anche in termini di competitività e se noi diamo il massimo (vedi le varie novità aerodinamiche e il “superpropulsore” che pare tocchi i 20mila giri, ndr) ci aspettiamo che lo facciano anche i nostri partner». Il riferimento è ovviamente alla Michelin.

    Restando, quindi, in tema di pneumatici segnaliamo un’ulteriore tegola per la scuderia francese. La FIA, proprio da ieri, ha vietato lo smorzatore di vibrazioni montato sulle molle di alcune vetture tra cui Renault (che lo ha inventato) e Ferrari.

    Secondo gli esperti è proprio il team campione del mondo quello che trae maggiori vantaggi dall’utilizzo di quel sistema. Vantaggi in termini di aderenza all’anteriore che venivano esaltati proprio in abbinamento con gli pneumatici Michelin.