E senza Schumi? Largo ai personaggi!

da , il

    Piloti F1 2006

    Dobbiamo ammetterlo. C’era Schumi, campione assoluto. E c’erano gli Anti-Schumi!

    C’hanno provato ad esserlo con diverso successo Hill, Villeneuve, Hakkinen, Montoya, Alonso

    Ora, però, si cambia pagina e (finalmente?) il mondo della F1 non sarà più Schumicentrico!

    Già Alonso, Raikkonen ed in parte Massa sono riusciti a mettersi in mostra nonostante l’ombra gigante del Kaiser. E questo non è un fatto da trascurare.

    Ripartirà da loro, infatti, l’era post-Schumacheriana.

    La parabola di Schumacher era iniziata con la scomparsa di Senna. Insieme al brasiliano erano già usciti dalla scena, meno tragicamente, anche personaggi come Prost, Piquet, Mansell… e con loro un’era della F1.

    Ora che Schumacher ha salutato la compagnia, è come vedere una parentesi che si chiude: per una particolare coincidenza del destino, guardando avanti si percepisce un ritorno al passato e già si riesce ad intravedere dei nomi in grado di prendere le pesanti eredità dei vecchi campioni di cui sopra parlavo.

    Ho già citato Alonso, Raikkonen e Massa, ovviamente. Ma siamo sicuri che saranno da meno gente come Kovalainen, Kubica, Rosberg, Hamilton e, perché no, Nelsinho Piquet…?

    Questi sono molto di più che talenti in rampa di lancio. Sono realtà già affermate (o molto vicine al farlo), che prefigurano un parco piloti con qualità in grande quantità rispetto a quanto non fosse negli scorsi anni.

    Tornando su Schumi, a questo punto è d’obbligo farsi LA domanda da 100milioni di dollari che sorge sempre in questo casi: è stato lui il migliore di tutti, tanto da oscurarne gli altri talenti e farli sembrare piloti “minori”, OPPURE in questi anni non c’è mai stato nessun vero campione al suo pari?

    La risposta come al solito non c’è. Ognuno è libero di pensarla come crede.

    Resta una doppia considerazione. Punto 1: Schumi se n’è andato. Punto 2: il prossimo anno avremo un numero considerevole di personaggi da tenere d’occhio come da molto tempo non accadeva. Se anche i nuovi regolamenti equilibreranno le differenze tra le vetture, saremo di fronte ad un campionato dallo spettacolo assicurato ed inedito rispetto ai monopoli o al massimo ai DUElli del periodo Schumacheriano.

    Non è esagerato, allora, cominciare già il nuovo conto alla rovescia. In fin dei conti, mancano soltanto 134 giorni al via…