Ecclestone: “Ferrari prendi Newey! Alonso merita di meglio”

Formula 1: Bernie Ecclestone commenta l'attuale momento della Ferrari a pochi giorni dall'inizio del mondiale 2012

da , il

    ferrari fernando alonso bernie ecclestoe f1

    Credere, seriamente, che Fernando Alonso sia un pilota che la Ferrari è costretta a subire o, meglio, tenersi solo per la volontà dello sponsor Santander è un’opinione che di tanto in tanto fa capolino tra chi, consentitemelo, di questo sport ci capisce poco o nulla. Come stanno i fatti lo descrive bene un certo Bernie Ecclestone che, al di là degli ottantuno anni suonati, può insegnare molto a tutti. Tutti tutti. “Alonso è uno dei 3 migliori piloti. Non penso che stia guidando la monoposto sbagliata ma, diciamo così, potrebbe averne una migliore”, ha dichiarato in una recente intervista.

    Ecclestone: Ferrari indietro

    Secondo il patron del Circus, la Ferrari è destinata ad iniziare l’ennesima stagione in rimonta:“Non credo che la Ferrari accetterà a lungo questo rendimento. Sembra che non si sveglierà nelle prime gare dell’anno. Ci aspettiamo che le cose cambino con il ritorno del Mondiale in Europa”, ha dichiarato. “La Ferrari è la Ferrari, è qualcosa di speciale. Sarebbe positivo se fossero competitivi”, ha aggiunto Bernie Ecclestone spezzando una lancia a favore di Domenicali:“I problemi della Ferrari non hanno nulla a che vedere con chi guida il team. Sono sul lato tecnico. Ma non devono licenziare qualcuno, dovrebbero solamente prendere una persona: Adrian Newey”.

    Massa, ancora lì per “colpa” di Kubica

    Mr. Ecclestone sa cosa ci sia dietro alle dichiarazioni di facciata dei vari team principal della Formula 1. L’81enne britannico conosce molto bene anche cosa ha in mente Stefano Domenicali. C’è da credergli, quindi, quando dichiara:“Chi tra le possibile alternative è meglio di Massa? Sono sicuro che Kubica sarebbe alla Ferrari adesso se non avesse avuto quel brutto incidente” Sul brasiliano ha precisato:“Massa non ha fortuna. Ha quasi vinto il titolo qualche anno fa, ma se l’è visto soffiare sotto il naso, è incappato in un incidente (quello del 2009 dove rischiò di perdere un occhio, ndr) senza avere alcuna responsabilità. Ha molto talento, ma ha anche tanta sfortuna”