Ecclestone su Schumacher: “Lo vorrei in Red Bull!”

Ecclestone su Schumacher: “Lo vorrei in Red Bull!”

Formula 1: Bernie Ecclestone spinge affinché Schumacher resti in F1 anche dopo il 2012 e che, magari, riesce ad accasarsi alla Red Bull per chiudere la carriera lottando alla pari con Vettel

da in Bernie Ecclestone, Formula 1 2017, Mercedes F1, Michael Schumacher, Red Bull F1
Ultimo aggiornamento:

    red bull -  Michael Schumacher


    Il contratto di Michael Schumacher con la Mercedes cade al termine del 2012. La domanda che pesa sul suo conto non è per quale team gareggerà nella stagione 2013 di Formula 1 ma, semmai, semplicemente, se correrà ancora. Punto e basta. Qualora il sette volte iridato decidesse di proseguire farebbe, pare, la felicità della casa della stella a tre punte ed avrebbe una sistemazione già pronta nella quale restare. Tuttavia Bernie Ecclestone sogna e non si vergogna di raccontare le proprie fantasie al pubblico del Circus. Ben consapevole che in Red Bull scadrà il contratto di Mark Webber, il patron della F1 dichiara a Sky Sport:“Sarebbe bello vedere Michael su una buona macchina. Mi piacerebbe sulla seconda Red Bull e non credo che a Sebastian (Vettel, ndr) dispiacerebbe!. Così si capirebbe se non è in grado di vincere per colpa sua o della macchina”.

    Schumacher: mai dire Red Bull

    Il secondo sedile Red Bull che Mark Webber molto probabilmente lascerà a fine stagione è molto ambito. A parte la fantasia Michael Schumacher, c’è un gruppo di scalpitanti giovani tra i quali citiamo ovviamente Ricciardo e Vergne che sperano di mettersi in mostra. In passato si era fatto anche il nome di Lewis Hamilton. Il pilota McLaren, però, è molto più vicino di quanto non si pensi alla Mercedes. Sarà quella la sua destinazione qualora decida di non rinnovare con Woking. L’unica sua speranza di trovare posto a fianco di Nico Rosberg è che Schumacher finisca con il ritirarsi poco prima di aver raggiunto le 44 primavere sulle spalle.

    Ad oggi l’argomento è tabù. Si è capito che la vettura del 2012 non consentirà al Kaiser di lottare per l’ottavo titolo iridato ma non è ancora chiaro se a questo punto si accontenterà di provare a vincere almeno un Gran Premio per chiudere in bellezza una carriera strepitosa o si farà convincere dai vertici della casa di Stoccarda che vogliono continuare a sfruttare le sue prestazioni di tutto rispetto ed il suo ruolo di peso come uomo di immagine, pubblicità e pubbliche relazioni.

    Mercedes:”Dipende solo da Schumacher”

    Joachim Schmidt, vice presidente del settore vendite e marketing di Mercedes-Benz continua a credere nella forza del fenomeno di Kerpen e dichiara:“Dipende da lui e dalla sua sete di successo. Noi lavoriamo per questo obiettivo e possiamo aspettarlo anche un altro anno”. Dello stesso tenore in passato erano state le parole di Ross Brawn e Norbert Haug. Le ultime prestazioni di Schumacher non hanno fatto altro che rafforzare il partito dei fiduciosi. Tra lui e Rosberg, in questo avvio di stagione, è il vecchio ad aver fatto vedere indubbiamente le cose migliori.

    543

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bernie EcclestoneFormula 1 2017Mercedes F1Michael SchumacherRed Bull F1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI