EICMA 2007 – Quando moto e cinema si incontrano

Moto-Cinema

da , il

    filmoto eicma

    All’EICMA ogni cosa che possieda due ruote è ben accetta.

    E chi pensa che i centauri siano cavalieri rudi e poco inclini alla vena artistica si sbaglia di grosso.

    Una manifestazione interessante del Salone, per esempio, è stata FILMOTO, la “Rassegna di Cinema, Moto e Passione” dedicata alle due ruote nel Cinema dagli albori ai nostri tempi.

    Cinema e Moto, un incontro ai confini del sublime” – scrive Enzo Papetti, che continua – “Nel corso della sua ormai centnaria esistenza, il cinema ha più volte incontrato la moto non solo come (ovvio) mezzo di trasporto, ma anche e soprattutto come status symbol, come riferimento identitario, come proiezioni simbolica e luogo del mito. La figura del centauro ha rappresentato il volto moderno del cavaliere leggendario, dell’eroe solitario, dell’uomo che sfida l’avventura e che, attraverso percorsi spesso avventurosi, lungo paesaggi dove volte l’orizzonte si perde in distese infinite oppure l’intreccio di reticoli urbani impenetrabili, cerca nell’altro da sè il proprio sè stesso. E’ il cowboy dei nostri tempi che ha sostituito il cavallo con la motocicletta. Il cinema delle moto è un meta-genere che ha molti appassionati e molti cultori, che ha prodotto film memorabili e alcuni capolavori.

    Noi l’abbiamo vista e il nostro parere è più che positivo.

    Ripercorrere la storia della motocicletta dagli anni ’50 ad oggi equivale a fermare il tempo nei momenti più belli che le due ruote abbiano vissuto, raccogliere frattali di passione, rivivere l’evoluzione della tecnica e raccogliere belle testimonianze del passato.

    Le Proiezioni:

    Martedì 6 Novembre – Usa ed Europa a confronto

    12.00 Il Selvaggio (Laszlo Benedek – Usa 1954)

    13.30 Vacanze Romane (William Wyler – Usa 1953)

    Mercoledì 7 Novembre – I Fuggitivi

    12.00 Il Federale (Luciano Salce – Italia 1961)

    14.00 La Grande Fuga (John Sturges – Usa 1963)

    Giovedì 8 Novembre – Da una parte e dall’altra

    12.00 Easy Rider (Dennis Hopper – Usa 1969)

    13.30 Mark il Poliziotto (Stelvio Massi – Italia 1975)

    Venerdì 9 Novembre – Orizzonti e Memorie

    12.00 Black Rain (Ridley Scott – Usa 1989)

    14.00 Motor Psycho (Russ Meyer – Usa 1965)

    Sabato 10 – Sogno e Realtà nel traffico cittadino

    12.00 Batman e Robin (Joel Schumacher – Usa 1997)

    14.00 Caro Diario (Nanni Moretti – Italia 1993)

    Domenica 11 – Sempre e Ancora

    12.00 I Diari della Motocicletta (Walter Salles – Argentina, Cile, Perù, Usa 2004)

    14.30 Ho Voglia di Te (Luis Prieto – Italia 2007)

    Una bella iniziativa per un mondo appassionante, quello delle due ruote.