Eicma 2008: Andrea Dovizioso punta al mondiale

in occasione della fiera del ciclo e motociclo di Milano, Andrea Dovizioso ha incontrato giornalisti e tifosi e ha confermato che la prossima stagione anche lui lottera' per la conquista del titolo finale

da , il

    Andrea Dovizioso, neo pilota del team HRC Honda, in occasione della fiera del ciclo e motociclo a Milano ha subito fatto capire agli addetti ai lavori e ai tifosi che e’ arrivato in HRC per vincere e non per fare il gregario di Daniel Pedrosa.

    “Il prossimo anno i pretendenti al titolo sono cinque: Valentino, Stoner, Pedrosa, c’è Lorenzo e spero di esserci anch’io” ha dichiarato il pilota forlivese e, per quanto riguarda le sue impressioni sulla Honda ufficiale che ha provato nei test appena svoltisi a Valencia ha aggiunto: “l’ho provata e mi sono trovato veramente bene. Certo, bisogna lavorare ancora, e già al prossimo test a Jerez abbiamo una moto nuova da provare”.

    E’ chiaro che chi si siede sulla Honda ufficiale deve obbligatoriamente puntare al titolo, ma per vincere il mondiale ci vuole manico, costanza di risultati, nervi molto saldi e anche una buona dose di fortuna che non guasta mai. Forse per Dovizioso sarebbe positiva una stagione con qualche vittoria, tanti chilometri e poche cadute, che gli permettesse di fare quell’esperienza ad altissimi livelli che ancora gli manca.

    Poi se riuscisse a lottare per il mondiale sarebbe bello per noi italiani, ma se da Tokio non tirano fuori qualche diavoleria che renda la moto giapponese inarrivabile sara’ difficile vedere vincere il giovane pilota italiano. Anche perche’ gli altri pretendenti al titolo non e’ che sono li’ per caso: c’e’ il pilota piu’ forte di sempre, Valentino Rossi e il suo degno erede Casey Stoner.