ERC Polonia 2016: Gryazin su Peugeot vince la ERC3

da , il

    ERC Polonia 2016: Gryazin su Peugeot vince la ERC3

    L’ultimo giorno di gara del rally polacco facente parte del circuito del Campionato Europeo Rally è stato dominato da Gryazin in ERC3.

    Per il pilota Nikolay Gryazin il 25esimo Rally Rzeszow è stato un ottimo palcoscenico per mettere alla prova le sue doti sulla Peogeut 208 R2: ha dominato durante la seconda giornata di gara e potrà così guardare con ottimismo alle restanti due gare del Campionato Europeo Rally 2016. La classifica principale invece continua ad essere comandata dal polacco Kajetanowicz, che in casa ha dimostrato ancora una volta di essere una spanna superiore agli avversari. Il polacco ha quindi allungato il distacco nei confronti dei diretti inseguitori, il primo dei quali (Lukyanuk) è ormai praticamente a metà dei punti complessivi. Sembra una seria ipoteca quella messa da Kajetan Kajetanowicz sul trofeo 2016, ma staremo a vedere le ultime gare.

    ___________________________________________________________-

    Dopo la prima giornata di gara del Rally Polacco Rally Rzeszow la posizione di testa è occupata dal pilota Kajetan Kajetanowicz. Durante il secondo giorno le prime posizioni partiranno invertite.

    Il pilota Kajetanowicz ha fatto registrare il miglior tempo della giornata durante la prima sessione di gara del rally polacco facente parte del Campionato Europeo Rally 2016, ma nella giornata del 6 agosto pertirà in decima posizione, seguito da Jakub Brzezinski, Grzegorz Gzryb e Bryan Bouffier. Il pilota polacco Habaj ha fatto registrare un ritardo a causa di un problema durante la seconda prova speciale della giornata, ma è riuscito a chiudere in decima posizione della giornata e quindi potrà partire per primo nella giornata di sabato.

    ___________________________________________________________

    Si correrà questo weekend il settimo appuntamento con il Campionato Europeo Rally, che a questo girà vedrà le auto dei piloti impegnate in terra polacca. Alcune prove arriveranno fino ai confini con Ucraina e Slovacchia.

    Sta per cominciare il rush finale del Campionato Europeo Rally, e lo fa con il settimo appuntamento: 25simo Rally Rzeszòwski. Gli iscritti si trovarenno ad affrontare strade che metteranno alla prova le loro abilità e precisione, poichè alcuni passaggi si rivelano decisamente stretti e con pericolo di impattare contro oggetti, mentre la spettacolarità del paesaggio è garantita dai Monti Carpazi e dal loro mix di salite e discese.

    Gli equipaggi saranno impegnati per un totale di 613.95 km, durante i quali l’occhio vigile del cronometro sarà fattore decisionale nell’arco di 13 prove speciali per un totale di 214.21 km.