Europa SBK 07: Infortuni e Ritiri, Max (non) ne approfitta

In questa stranissima giornata da Pesce d’Aprile a Donington Park, dove andava in scena la terza puntata di questa fantastica Saga SBK 2007, tra infortuni e ritiri eccellenti, nonchè qualche errore marchiano è successo davvero di tutto, col risultato pratico di rendere ancora più equilibrata la classifica provvisoria del Campionato

da , il

    Max Biaggi SBK

    In questa stranissima giornata da Pesce d’Aprile a Donington Park, dove andava in scena la terza puntata di questa fantastica Saga SBK 2007, tra infortuni e ritiri eccellenti, nonchè qualche errore marchiano è successo davvero di tutto, col risultato pratico di rendere ancora più equilibrata la classifica provvisoria del Campionato.

    L’idolo di casa James Toseland ha di nuovo spadroneggiato dominando nettamente Gara 1 – nella frazione che ha visto la caduta e l’infortunio alla mano di Troy Bayliss -, meritatamente stravinta per distacco. L’inglese quasi certamente si sarebbe ripetuto anche in Gara 2, ma la rottura del motore l’ha messo fuori gioco dopo appena qualche giro, quando era al comando.

    Sfortuna nell’ultima corsa a parte, James è certamente il pilota che ha fatto vedere fin’ora le cose migliori in questo scorcio di Campionato. Come ho già detto commentando i due GP precedenti, il vincente Toseland di quest’anno, determinato, velocissimo, grintoso è davvero un altra cosa rispetto a quello che conoscevamo, ed infatti, nonostante la fortissima concorrenza in campo, l’inglese è meritatamente in testa al Mondiale, pur con già una battuta a vuoto da registrare! Dove sarebbe ora James senza la rottura di Gara 2?

    A proposito di malasorte, Troy Bayliss, il secondo dei Tre Cavalieri dell’Apocalisse, non ha ovviamente raccolto alcun punto qui in Inghilterra causa la caduta in Gara 1. L’infortunio al mignolo della mano destra fin da subito è sembrato così serio da far temere la perdita del dito, e stando a Frankie Chili, testimone diretto della scena in Clinica Mobile, Troy avrebbe addirittura preteso (ricevendo tuttavia in risposta un netto rifiuto) che glielo si amputasse immediatamente, pur di avere la possibilità di correre in Gara 2!! Fare gli eroi Capirossi style va bene, ma qui mi sembra si stia decisamente esagerando…….

    Purtroppo, come sappiamo il mignolo in seguito gli è stato effettivamente amputato, sembra che Bayliss abbia deciso così per accelerare il suo ritorno alle gare! Lascio a voi il giudizio su una idiozia di tale portata: SE il dito si poteva salvare, come effettivamente pare fosse possibile, con una convalescenza appena un pò più lunga, ebbene a mio giudizio questo è semplicemente un gesto folle ed autolesionistico, di puro sadomasochismo, in assoluto quanto di più lontano dal vero spirito sportivo, che mi disgusta profondamente.

    Il terzo dei Tre Duellanti, ovverosia Max Biaggi, ha disputato un Gp con luci ed ombre qui in Inghilterra.

    Dopo prove opache nel weekend, in Gara 1 il Quattro volte Iridato è stato protagonista di una rimonta stupenda e velocissima, rimediando ad una ennesima brutta partenza, che lo ha portato a conquistare un ottimo (viste le condizioni iniziali) terzo posto, dopo Toseland ed un sorprendente Corser.

    In Gara 2 Max è andato ancora più forte, disputando una frazione praticamente perfetta, dominando la gara da metà corsa fino……. all’ultima staccata, dove con un errore davvero marchiano (una balordaggine di quelle che io chiamo “alla Gibernau”, innumerevoli volte commesse proprio all’ultimo giro dallo spagnolo, spesso letteralmente regalando la vittoria a Vale ed altri proprio in codesto modo) è arrivato largo nella curva finale, proprio dove non si doveva assolutamente sbagliare, facendo passare uno stupefatto Haga che del tutto immeritatamente si è aggiudicato la corsa!

    E’ stato davvero un peccato imperdonabile, perchè con la vittoria nella seconda frazione ora Max sarebbe in testa al Mondiale a pari merito con Toseland.

    Con un altro simile, evitabile errore a due giri dalla fine Max aveva regalato in Australia il terzo posto in gara 2 sempre ad Haga, un pilota che Biaggi ha sempre sonoramente battuto nel corso di tutta la sua carriera. Max NON può permettersi di rovinare corse virtualmente perfette, costruite progressivamente con una fenomenale costanza di prestazioni, con banali errori come questi, e dunque di gettare al vento vittorie già certe e punti preziosissimi per il bilancio finale del Campionato.

    Ad un altro, a QUALSIASI altro lo si potrebbe concedere e perdonare, NON a lui, che è nettamente il migliore del lotto per guida, classe, velocità e talento puro, come puntualmente ha dimostrato anche oggi, risultando nei tempi sul giro costantemente il più veloce di tutti in entrambe le frazioni.

    Errore finale a parte, Max anche stavolta ha dato una brillante lezione di guida su due ruote a tutta la concorrenza.

    In ogni caso, la prova di Donington Park per il Campione romano è stata positiva, visto che ha praticamente posto Max – comunque sempre consistente e costante come nessuno fin’ora, è infatti l’unico tra i Magnifici Tre che sia andato sempre a punti, con ben cinque podi su sei gare – in vetta al Mondiale ad appena cinque lunghezze da Toseland, cui ha rosicchiato diversi punti, e ciò lascia sempre meglio sperare per il proseguo del Campionato.

    Max è ormai lanciato nella corsa verso la Vittoria Finale, però per ottenere questo risultato neanche un Campione Assoluto come lui potrà più permettersi in futuro di sprecare facili occasioni, e di perdere per strada inestimabili punti mondiali. Senza i due banali errori che ho citato in precedenza, adesso Biaggi sarebbe da solo in testa alla classifica!

    Max deve solo crederci, avere pazienza, restare concentrato, guardare sempre avanti e puntare semplicemente sulla sua inarrivabile Classe, garanzia di una martellante, inesorabile e vincente continuità di prestazioni.

    Esattamente come ha fatto finora, incidentalmente.

    Arrivederci a Valencia per il quarto round di questa spettacolare stagione SBK 2007!

    DONOVAN