[Evento] Eco Moto. Formula Hysy: lo scooter? Take it easy!

[Evento] Eco Moto

da , il

    formula hysy

    >

    Continua la nostra rassegna sulla mostra AutoEco, fiera dedicata all’automotive ecologico conclusasi appena ieri a Torino.

    Core Project: lo scooter a Idrogeno. Dopo tanto parlare e prospettive non così certe per il futuro, l’idrogeno continua comunque a far parlare di sè e delle sue applicazioni.

    Le due ruote per la città sembrano il campo principale di applicazione del famigerato elemento chimico, tanto che ormai non si contano gli istituti di ricerca e le aziende che stanno investendo su questa risorsa al posto del tradizionale combustibile.

    Giustamente, l’accusa che viene mossa a idrogeno et similia, è proprio quella di “spostare” semplicemente l’inquinamento dalla città alle località di produzione e stoccaggio dell’idrogeno.

    La ricerca, comunque, deve andare avanti su questo e su altri campi, anche a prove ed errori, al fine di trovare la vera alternativa eco compatibile per la mobilità futura.

    A proposito di scooter a idrogeno, sabato scorso si è svolta presso l’Oval del Lingotto di Torino, la Formula Hysy, il Gran Premio per scooter alimentati a idrogeno.

    Dopo il successo dello scorso giugno, quando la prima edizione della gara si svolse al Parco del Valentino in occasione della Biennale dell’Ecoefficienza, sabato scorso Environment Park ha riproposti la sfida in versione indoor nell’ambito dell’evento AUTOECO.

    Ingresso gratuito e piloti d’eccezione: 16 personaggi del mondo del design italiano dei mezzi di trasporto (fra gli invitati Roberto Giolito – papà della nuova Fiat 500, Gianandrea Fabbro – autore della Ducati 999, Marco Tencone – responsabile del design della Lancia Musa, Marco Lambri principale progettista del nuovo Piaggio MP3…) e 16 personaggi torinesi della politica e della cultura (fra gli invitati Mario Calderini – presidente Finpiemonte, Guido Bolatto – segretario Camera di Commercio Torino, Andrea Bellini – direttore Artissima, Andrea Bairati – Assessore regionale Università e Ricerca, Domenico Mangone – Assessore Comune di Torino Ambiente…), si sono contesi ancora una volta gli “assegni verdi” offerti dalla città di Torino.

    Anche in questa occasione i primi tre classificati si sono aggiudicati la possibilità

    di indicare dei luoghi pubblici in cui piantare 15 alberi in tutto: 7 per il primo classificato, 5 al secondo e 3 al terzo.

    I concorrenti hanno gareggiato lungo un breve circuito allestito all’interno dell’Oval a

    bordo degli Hysyrider, i veicoli progettati dal laboratorio Hysylab dell’Environment Park e la cui versione “da competizione” è stata studiata dall’Istituto d’Arte Applicata e Design – Torino (IAAD) e realizzata dall’I.DE.A Institute.