F1 2010: Bridgestone annuncia l’assegnazione delle gomme

Il Mondiale 2010 di F1 è ormai alle porte e Bridgestone ha comunicato l'allocazione delle gomme per i primi tre appuntamenti in Bahrain, Australia e Malesia

da , il

    La Bridgestone, fornitore ufficiale di pneumatici per il Mondiale di F1, ha annunciato la ripartizione della mescola delle gomme (dry-weather Potenza) per le prime tre gare in programma nella stagione 2010. L’azienda giapponese ha deciso di optare per un approccio più conservativo per il secondo dei 19 appuntamenti, in programma il 28 marzo sul circuito di Melbourne, prevedendo per le gomme mescolature più dure, a differenza di quelle adottate lo scorso anno.MELBOURNE 2009. L’appuntamento australiano, che nel 2009 aveva inaugurato il Mondiale di F1, era stato infatti rovinato dalla veloce perdita di performance delle super soft, per questo, in vista della nuova stagione, la miscela morbida e dura verrà anticipata.

    SAKHIR E SEPANG 2010. Per le altre gare di inizio stagione invece, la ripartizione rimarrà la medesima dell’anno precedente, con gomme super soft e medie per il primo appuntamento in Bahrain e soft e dure per quello in Malesia.

    HIROHIDE HAMASHIMA. Il direttore del dipartimento Sviluppo Pneumatici Motorsport di Bridgestone, Hirohide Hamashima, ha dichiarato che “questa stagione la strategia nell’utilizzo degli pneumatici sarà cruciale, vista l’assenza della possibilità di rifornimenti in gara che non permetterà di decidere la tempistica dei pit stop come invece avveniva in passato”. Dal momento che le vetture saranno più pesanti e la durata degli stint più lunga, la composizione delle gomme dry è stata rivista e sono stati apportati dei cambiamenti in modo da permettere tempi più veloci per il warm-up. Hamashima ha poi aggiunto che “dal punto di vista degli pneumatici la sfida quest’anno sarà molto serrata, visto il numero ridotto di set di gomme da asciutto a disposizione, in particolare per quanto riguarda quelle più morbide”.

    MONDIALE 2010. Il 2010 sarà inoltre il secondo anno con gomme slick, tornate in pista la scorsa stagione dopo 11 anni di assenza. Come sempre, per distinguere le diverse miscele, ci sarà una striscia di colore verde sul lato delle gomme più morbide, mentre su quelle da bagnato la striscia sarà posizionata nella scanalatura centrale, per differenziarle dalle intermedie.

    La scelta del verde conferma ancora una volta il sostegno di Bridgestone alla campagna della FIA Make Cars Green”.