F1 2010: calendario test

Il calendario dei test della Formula 1 2010 vede 4 sessioni tutte concentrate nel mese di febbraio e dislocate in Spagna tra Valencia, Jerez e Barcellona

da , il

    Qualcuno ha parlato di un mese di febbraio da “mal di test”. Non ha sbagliato. Il calendario dei test della Formula 1 2010 vede concentrati i lavori nel secondo mese dell’anno dove si registreranno tutte e 4 le sessioni previste, tutte spagnole, suddivise tra i circuiti di Valencia, Jerez e Barcellona.

    Sì, concordiamo, roba da mal di capoccione! E qualcuno già si interroga se 4 misere uscite saranno sufficienti a Michael Schumacher per ritrovare il feeling con la monoposto ed essere già competitivo per il 14 marzo, giorno del ri-debutto nel campionato mondiale, sul circuito di Sakhir.

    CALENDARIO TEST F1 2010. Se l’ipotesi di un F1-Day con tanto di presentazione collettiva delle monoposto che parteciperanno al mondiale 2010 di Formula 1 sembra tramontata, le forti limitazioni ai test hanno comunque creato uno scenario di prove molto raccolto e particolare. Le occasioni per testare le vetture al di fuori della stagione agonistica, infatti, si sono concentrate tutte nel mese di febbraio, trasformando un periodo normalmente avaro di emozioni sul fronte motoristico, in uno dei più intensi dell’anno. Si comincia a Valencia dall’1 al 3 febbraio. Tocca poi a Jerez dal 10 al 13 e dal 17 al 20. Si chiude a Barcellona dal 25 al 28. Basta così. 4 sessioni e niente più.

    MICHAEL SCHUMACHER. La domanda che molti si sono fatti è se Michael Schumacher, tornato in Formula 1 con il battagliero intento di vincere il suo ottavo titolo mondiale, riuscirà in così breve tempo a ritrovare lo smalto di un tempo. Le 4 sessioni significano in totale 15 giorni di prove. Considerando che alla Mercedes hanno già detto che non faranno favoritismi tra l’ex ferrarista e Nico Rosberg, a Schumacher non spetteranno più di 7 giornate di pista. Tutto ciò, meteo permettendo. Dando per scontato che qualche giornata di pioggia arriverà sicuramente, il rischio che per il GP del Bahrain ci si trovi in pista uno Schumi ancora acerbo c’è. C’è almeno per coloro che credono lui sia semplicemente un grandissimo pilota…