F1 2010, circuiti: ti piace il nuovo Silverstone?

Gli organizzatori del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1 fanno sapere che dalla prossima edizione anche le vetture del Circus utilizzeranno il nuovo layout, allungato di circa 700 metri, progettato per la MotoGP

da , il

    Il nuovo circuito di Silverstone è una realtà. Così va il mondo. Un anno fa si celebrava la morte sportiva dello storico impianto del Northamptonshire . Adesso si guarda con enorme interesse ad un nastro d’asfalto completamente rivisto che si prepara ad ospitare anche i bolidi su due ruote della MotoGP e promette ancor più spettacolo delle già eccellenti edizioni precedenti del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. A cantare fuori dal coro sono i puristi tra i quali spicca Damon Hill che parla apertamente di circuito snaturato, privo della sua storica essenza.

    NUOVO SILVERSTONE. Gli organizzatori del Gran Premio della Regina hanno confermato che il nuovo layout (qui potete vedere un’anteprima) progettato per la MotoGP, sarà utilizzato anche in occasione della corsa di Formula 1. La novità sostanziale riguarda un allungamento di 760 metri, ribattezzato Arena, che all’altezza delle curve Bridge e Priory devia nel cuore della pista, dando un punto di grande impatto visivo al pubblico, attesissimo in considerazione del grande richiamo esercitato dalla coppia di campioni del mondo britannici Lewis Hamilton-Jenson Button. La conclusione dei lavori, costati 5 milioni di Euro, è prevista per marzo.

    DAMON HILL. La novità promette molto in termini di spettacolo e suscita interessa e curiosità, dicevamo. Non tutti i pareri, però, sono favorevoli. Vale la pena riportare le parole del campione del mondo 1996 di F1 Damon Hill che parla di impianto letteralmente snaturato da ciò che rappresentava la sua essenza:“Una novità frustrante, che alla fine è diventato un compromesso che rischia di distruggere l’essenza di Silverstone – ha dichiarato l’inglese che, tra l’altro, è presidente del British Racing Drivers Club proprietario del circuito – Non mi sento proprio di dire che è un circuito fantastico. Non sono soddisfatto anche perchè sono stati spesi troppi soldi e adesso si deve risparmiare su tutto”. I lavori, infatti, continueranno fino al 2011 quando tra la curva Club e la Abbey sorgeranno nuovi box ed altri impianti di ricezione. Pronta la replica del direttore generale della struttura Richard Phillips:“Abbiamo già avuto critiche sull’assenza della Bridge, ma noi abbiamo pensato di aumentare lo spettacolo. Le nuove sezioni del circuito sono nate per ospitare la MotoGP e la F1″.