F1 2010: foto anteprima di Alonso in tuta Ferrari

Fernando Alonso farà oggi il suo debutto come pilota ufficiale in occasione della 26a edizione del WROOOM di Madonna di Campiglio

da , il

    Alonso Ferrari 2010

    Fernando Alonso in tuta Ferrari. Nel pomeriggio di oggi, lunedì 11 Gennaio, l’ex driver Renault farà la sua prima uscita ufficiale da pilota Ferrari. Teatro dell’evento sarà il Wrooom, il consueto ritiro invernale che la Scuderia del Cavallino tiene a Madonna di Campiglio assieme al team Ducati MotoGP. Sarà questa l’occasione per vedere il due volte iridato al debutto con addosso il colore Rosso. In Spagna non stanno più nella pelle, tant’è che il quotidiano Marca fa uscire una prima elaborazione grafica della nuova tuta dell’asturiano per il mondale 2010 di Formula 1.

    TUTA FERRARI. La nuova tuta Ferrari, così come anticipata da Marca, si ispira pesantemente a quella già vista indosso a Felipe Massa in occasione della gara di kart benefica tenutasi a Florianopolis in Brasile (gara vinta da Michael Schumacher). In bella vista è presente lo sponsor Santander oltre ai loghi dei fornitori Shell e Bridgestone e ad un immancabile codice a barre legato allo sponsor “vietato” Marlboro. Cambiamenti anche per il casco che, grazie alla felice unione tra il rosso ed il giallo (presenti sia nella bandiera spagnola che in quella della Ferrari), rompe con il passato recente per tornare a ricordare quello indossato ad inizio carriera ed in occasione della vittoria dei due titoli iridati.

    FERNANDO ALONSO. Sarà Fernando Alonso il protagonista della 26a edizione del Wrooom. Assieme a Felipe Massa ed al team Ducati di MotoGP renderà, fino al 16 gennaio, l’innevata Madonna di Campiglio il cuore italiano del motorsport. Per vederlo con tuta e casco ci sarà da attendere ancora fino al 1° Febbraio quando la Ferrari che affronterà la stagione 2010 di Formula 1 scenderà in pista assieme alle altre rivali nei test collettivi di Valencia. Intanto, fanno sapere da Maranello, proseguono i lavori di completamento delle componenti e dei crash test.

    Foto: www.marca.com