F1 2010: Hamilton e Button il vanto McLaren

La McLaren riparte da Jenson Button e Lewis Hamilton

da , il

    Persa la Mercedes, la McLaren ricomincia da due. La scuderia di Woking che recentemente ha deciso di fare concorrenza alla Ferrari anche nella costruzione delle vetture di serie, fa leva sull’orgoglio britannico e si coccola la coppia piloti formata da Lewis Hamilton e Jenson Button. I due, infatti, rappresentano il presente ed il passato prossimo in tema di campioni del mondo e garantiscono prestazioni di altissimo livello. Non a caso, l’intero team si autocelebra sottolineando come i due ultimi vincitori di titoli iridati rappresentino un’accoppiata letteralmente sensazionale. Ad onor del vero si può dire che potevano fare di meglio. Ma contenti loro…

    MCLAREN. Il segreto del successo della prossima MP4-25, la vettura del 2010 che a Woking scommettono se la giocherà con i migliori, sono l’aver beneficiato di ottimi sviluppi già nella seconda metà della stagione 2009. A differenza della Ferrari, gli inglesi puntano sulla continuità e non nascondono che avere due campioni del mondo in squadra rappresenta la ciliegina sulla torta per il salto di qualità definitivo. “Button ed Hamilton saranno il nostro punto di forza – fanno sapere dall’Inghilterra - E’ ancora troppo presto per poter dire quanto saremo competitivi, ma quest’anno abbiamo avuto un approccio piu’ aggressivo nel costruire la nuova vettura. Cosa che non abbiamo fatto negli anni passati”, ha spiegato Paddy Lowe. Quanto al rischio che la nuova monoposto possa essere più adatta allo stile di guida di Hamilton piuttosto che a quello dell’ultimo arrivato Jenson Button, nessun dubbio da parte di Jonathan Neale:“Sia Lewis che Jenson vantano uno stile di guida abbastanza pulito, cosi’ come Pedro, quindi e’ improbabile che si presentino dei problemi per la prossima stagione”.

    HAMILTON E BUTTON. La rivalità fa bene. E’ questo il credo McLaren. Ancora meglio fa avere due piloti di grande talento con differenti abilità:“In questo modo avremmo piu’ opportunita’ – prosegue Neale – possono esservi circuiti in un cui Jenson si adatti meglio, come posso esservi circuiti in cui Lewis puo’ eccellere. In passato Button ha dimostrato un notevole talento nell’interpretare i tracciati ad alta velocita’”. Se la MP4-25 sarà una macchina competitiva, quindi, da Woking sperano di tornare anche a lottare per il titolo costruttori. Alloro che manca dai tempi di Hakkinen…