F1 2010: Hamilton va a scuola da Button

Alla vigilia del Mondiale 2010 di F1 in casa McLaren scatta il confronto tra i due piloti ufficiali: Jenson Button, campione in carica, e Lewis Hamilton, iridato 2008

da , il

    Di solito due galli nel pollaio non ci possono stare. In casa McLaren invece, dove i piloti ufficiali sono il campione in carica Jenson Button e l’iridato della stagione 2008, Lewis Hamilton, le cose sembrano andare a meraviglia. Recentemente Hamilton aveva parlato dei rapporti non proprio idilliaci con l’ex compagno si squadra Fernando Alonso, ammettendo che al tempo avrebbe potuto gestire meglio la situazione e sottolineando invece come il feeling con il nuovo arrivato Button sia molto diverso. Ma all’alba del Mondiale 2010 di F1 Hamilton ha deciso di fare ancora di più, levandosi il cappello di fronte al numero 1 e ammettendo di poter addirittura imparare da lui.

    LEWIS HAMILTON. Nonostante all’interno del paddock siano in pochi a dare per vincente Button nella “guerra” per il miglior pilota britannico al mondo, anche grazie al consolidato appoggio che il team non ha mai fatto mancare ad Hamilton scatenando ai tempi l’”ira” di Alonso, Lewis non ha dubbi sul fatto che il compagno di squadra potrà fargli da guida in questi mesi grazie alla sua maggiore esperienza. “Ci saranno sicuramente dei particolari riguardo al suo modo di guidare, di approcciare le curve, di frenare e accelerare dai quali posso imparare,” ha dichiarato Hamilton “e una volta che ci troveremo in pista per la prima gara e dovremo tenere conto anche dello stile di guida reciproco, sono convinto che entrambi potremo imparare qualcosa.” Nel corso dei test infatti i piloti di McLaren non hanno provato la monoposto negli stessi giorni e le loro traiettorie non si sono ancora incrociate. “Finora sembrerebbe che il feedback e le sensazioni di entrambi sulla vettura siano le stesse, e questo penso sia già un buon punto di partenza” ha commentato Hamilton. “Per ora abbiamo lavorato bene insieme, ma credo che la prima gara sarà il vero indicatore di come tutti e due ci confrontiamo in modo differente con la monoposto.”

    PASSAGGI DI CONSEGNE. Oltre all’arrivo di Button alla McLaren, che ha preso il posto di Heikki Kovalainen, anche nelle fila degli ingegneri c’è stato un passaggio importante: Phil Prew, ex ingegnere di pista di Hamilton, è stato infatti promosso a capo del gruppo, e il suo posto è stato preso da Andy Latham. Button sarà invece seguito da Jakob Andreason, approdato in McLaren nel 2005 e che ha lavorato con Hamilton negli ultimi 3 anni. “Si tratta di qualcosa di nuovo per me, perché sono persone con le quali ho lavorato a stretto contatto da sempre, ma nonostante questo “sconvolgimento” so che ogni decisione è stata presa nell’ottica di rendere tutto ancora migliore ha dichiarato Hamilton. “Sono molto felice per loro e sono sicuro che anche con Andy (Latham) faremo un ottimo lavoro, lui ha una grande esperienza.”

    Gli uomini di Hamilton sono dunque passati dall’altra parte del box? Chissà che per una volta non sia lui a lamentare scarse attenzioni…