F1 2010: Jackie Stewart elogia i campioni di questa stagione

L'ex campione del mondo Jackie Stewart elogia la Formula1 2010 e dichiara che l'attuale gruppo di piloti è il migliore di sempre

da , il

    hamilton stewart

    Jackie Stewart elogia il Circus del 2010 e i suoi protagonisti, dichiarando che l’attuale gruppo presente in Formula1 è il migliore di sempre. Non solo, a poco più di un mese dall’incoronazione a campione del mondo, Sir Stewart paragona il giovane Sebastian Vettel a piloti del calibro di Jim Clark, Jack Brabham e Graham Hill. Non male per il ventitreenne di Heppenheim, che dopo la splendida vittoria ottenuta all’ultima gara ad Abu Dhabi, continua a raccogliere lodi e complimenti, in attesa di bissare il suo successo anche nel 2011. Ma attenzione, la concorrenza il prossimo anno sarà ancora più agguerrita, visto il numero di campioni presenti in griglia.

    F1 2010. La Formula1 2010 raccoglie consensi da tutte le parti. Non sono solamente i tifosi a dirsi soddisfatti per una splendida stagione, che ci ha regalato delle bellissime gare e delle battaglie emozionanti fino alla sfida finale ad Abu Dhabi, ma anche le leggende del Circus, che ormai sono passati dall’altra parte del muretto, non risparmiano i complimenti per il gruppo protagonista del mondiale appena concluso. “Il migliore di sempre” a detta di Sir Jackie Stewart, tre volte campione del mondo di Formula1. Secondo la leggenda britannica, la Formula1 di quest’anno ci ha regalato la più bella sfida della storia della massima categoria motoristica: una battaglia lunga e combattuta, che ha visto trionfare all’ultima curva il giovane talento della Red Bull, Sebastian Vettel, davanti a Fernando Alonso, Lewis Hamilton, Mark Webber e Jenson Button.

    JACKIE STEWART. “Penso sia il miglior gruppo di piloti che abbia mai visto”, ha confessato l’ex campione del mondo.La Red Bull quest’anno aveva una gran macchina, ma fino all’ultima gara c’erano quattro pretendenti in lotta per il titolo iridato, e sono stati in cinque per gran parte della stagione. I tifosi non avrebbero potuto desiderare uno spettacolo migliore”. Difficile allora non fare un paragone con gli anni in cui Sir Stewart ha conquistato i suoi titoli iridati, nel 1969, 1971 e 1973. “Assolutamente, penso che il gruppo di oggi sia altrettanto prestigioso. Non credo che Sebastian Vettel abbia nulla da invidiare a piloti del calibro di Jim Clark, Graham Hill o Jack Brabham o ad altri piloti che hanno vinto il mondiale più di una volta nel corso della loro carriera”. Stessi desideri, stessi obiettivi e stesso talento innato dunque, secondo Jackie Stewart, per i campioni di oggi e quelli del passato. “Ultimamente la qualità delle performance delle vetture si è avvicinata, regalandoci gare migliori: il 2010 è stata una buona annata, così come lo fu tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Settanta”.

    F1 2011. E il 2011? “Considerando che i piloti saranno gli stessi, ma avranno acquisito maggiore esperienza, sarà un anno altrettanto fantastico!”. Infine, una parola di speranza per tutti gli ex, e magari futuri campioni… Vettel è un giovane pilota: alla sua età io avevo appena cominciato a correre, mentre lui è già campione del mondo. Mark Webber ha 34 anni; a quell’età io ero un uomo migliore che a 23… può ancora combattere. Kubica un giorno potrebbe diventare campione del mondo. E non dimentichiamoci di Jenson Button: è il pilota più pulito e lineare che ci sia. E Hamilton? Probabilmente il miglior pilota del gruppo, mentre quello più preparato rimane Fernando Alonso”.