F1 2010: la McLaren dorme sonni tranquilli

F1 2010: la McLaren dorme sonni tranquilli

A pochi giorni dal via al Mondiale 2010 di F1 il mistero riguardo all'alettone della McLaren pare non essere ancora stato risolto

da in Formula 1 2017, McLaren F1, Team F1 2017
Ultimo aggiornamento:

    Tanto rumore per nulla. Le polemiche intorno al fantomatico alettone della McLaren, che dopo i test di Barcellona aveva suscitato dei sospetti da parte di Red Bull e Ferrari tanto da spingere i due team a chiedere alla FIA di controllarne personalmente la conformità al regolamento, sembrerebbero non destare alcuna preoccupazione in casa dei diretti interessati. La McLaren ha infatti recentemente dichiarato di prepararsi alla prima gara della stagione con la coscienza completamente pulita, in attesa che la FIA confermi la regolarità del design della monoposto entro la fine di questa settimana.

    MP4-25. Charlie Whiting, direttore tecnico della FIA era stato invitato personalmente a Woking dal team inglese, per verificare l’ala della nuova MP4-25 e mettere così la parola fine alla questione. Le ultime notizie davano per certo il viaggio di Whiting presso il quartier generale della McLaren nella giornata di venerdì scorso, ma il suo volo alla fine è stato cancellato. Il controllo verrà quindi effettuato alla fine di questa settimana, direttamente sul circuito di Sakhir, in Bahrain. Secondo la scuderia austriaca Red Bull Racing, il design della parte posteriore della MP4-25, sarebbe stato intelligentemente studiato in modo da conferire una maggiore stabilità all’alettone e, conseguentemente, maggiore velocità alla monoposto alle alte velocità. Durante la scorsa settimana, la McLaren aveva già dichiarato di sentirsi totalmente tranquilla in merito alla questione, dichiarando che il team era stato in costante contatto con la FIA nel corso delle fasi di progettazione della vettura, proprio per non incorrere in eventuali irregolarità.

    JONATHAN NEALE. Jonathan Neale, amministratore delegato della scuderia inglese, si è detto sicuro del fatto che non sussista nessun problema: “Charlie (Whiting) continua a dire di essere sereno. Mi dispiace che abbia dovuto cambiare i suoi piani, perché sarebbe stato bello avere l’opportunità di mettere fine a questa storia qui in Inghilterra, ma siamo comunque molto sereni a riguardo. Abbiamo parlato con Domenicali, e con alcuni dirigenti di altri team. È normale che vogliano avere dei chiarimenti, ma non c’è davvero nulla di ambiguo, siamo sicuri che la macchina sia legale.” Neale ha proseguito annunciando che il team ha già messo a punto un “piano alternativo”, nell’eventualità che si verifichino dei problemi con l’alettone.

    Il pacchetto sostitutivo non sarebbe molto diverso, ma la scuderia ha comunque deciso di mettere le mani avanti nel caso il verdetto non giochi a loro favore. “Siamo pronti a seguire il consiglio che la FIA vorrà darci, nell’interesse della maggior trasparenza possibile. Se ci trovassimo a dover seguire una strada differente, è comunque nostro dovere correre, per questo abbiamo previsto un’alternativa, ma non vorrei dedicarci troppo impegno, dal momento che mi aspetto di non doverla utilizzare.”

    RED BULL RACING. Riguardo alle accuse mosse da Red Bull, secondo Neale, il team austriaco non avrebbe pienamente compreso il lavoro svolto dalla McLaren, per questo avrebbe chiesto alla FIA di intervenire. “Sono certo che alla Red Bull sappiano abbastanza bene quello che sta succedendo con la nostra monoposto, non l’hanno ancora capito del tutto, ma lo faranno presto.”

    MONDIALE 2010. In occasione del primo appuntamento della stagione la McLaren ha intenzione di apportare alcuni miglioramenti alla vettura, dopo che già a Barcellona gli aggiornamenti sperimentati avevano portato ad un netto miglioramento del passo. “Ci saranno dei piccoli accorgimenti si, ma essenzialmente continuiamo a concentrarci sui dettagli riguardo all’efficienza dei pit stop. Gli sviluppi aerodinamici non saranno molto superiori a quanto già visto a Barcellona” ha concluso Neale.

    680

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017McLaren F1Team F1 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI