F1 2010: la McLaren e quell’ala sospetta…

Il Mondiale 2010 di F1 prenderà il via tra meno di 2 settimane ma sembra che alcuni team, invece di preoccuparsi degli ultimi ritocchi alle vetture in vista della prima gara, siano più interessati alla regolarità delle monoposto avversarie

da , il

    A meno di due settimane dal via al Mondiale 2010 di F1 pare che certi team, invece che concentrarsi sugli ultimi aggiustamenti in vista della prima gara della stagione, abbiano qualcosa di più importante di cui preoccuparsi: accertarsi della regolarità delle monoposto altrui. Christian Horner, boss di Red Bull Racing, ha infatti dichiarato che il suo team e la Ferrari hanno chiesto dei chiarimenti alla FIA in merito alla legalità dell’alettone posteriore della monoposto McLaren. Nel corso degli ultimi test invernali, sul circuito spagnolo di Montmelò, il design della nuova MP4-25 è stato al centro di una discussione.

    FIA. Secondo “l’accusa”, sembrerebbe infatti che la disposizione di airbox e cofano motore collegati all’alettone posteriore aiutino la stabilità di quest’ultimo alle alte velocità, consentendo alla vettura di ottenere una performance migliore sul dritto. Horner ha rivelato che la questione è stata sottoposta al giudizio della FIA, in modo da poter verificare se il design della monoposto McLaren sia conforme al regolamento. “Si è creata un po’ di confusione intorno all’alettone della MCLarenha commentato il responsabile di Red Bull Racing con alcuni giornalisti inglesi. “C’è uno spazio che gli permette di prendere un sacco di velocità sul rettilineo. Penso che questa cosa vada risolta prima del via in Bahrain, per questo ci siamo rivolti alla FIA perché faccia chiarezza, anche se, in tutta onestà, credo che la Ferrari sia molto più interessata alla questione…

    CHRISTIAN HORNER. Secondo Horner l’introduzione, diversi anni fa, di scanalature nell’alettone era stata progettata per frenare i tentativi di stallo degli stessi ma, il design della McLaren potrebbe essere un modo per aggirare il regolamento. “Fondamentalmente “bloccando” l’alettone si risparmiano molte scocciature e si guadagna una maggiore velocità nel rettifilo” ha dichiarato Horner. “Questa cosa è sempre stata abbastanza frequente nel corso degli anni, ma con i separatori dell’alettone non si dovrebbe fare. La questione fondamentalmente è una sola: è semplicemente una mossa molto abile o viola davvero il regolamento? Credo che la McLaren debba essere certa che la cosa sia legale, e secondo me lo è.”

    Dobbiamo tenerci pronti a una nuova spy-story ancora prima di cominciare?