F1 2010: la Red Bull difende la FIA e Vettel ritrova la forma

Non c'è solo la McLaren a difendersi dalle accuse della Ferrari, secondo cui il gran premio d'Europa sarebbe stato manipolato

da , il

    vettel gp europa

    Semplice sfortuna e non un piano organizzato ai danni della Ferrari e di Fernando Alonso. È questa l’opinione degli altri team, che escludono in modo più assoluto la possibilità secondo cui la FIA avrebbe manipolato il gran premio d’Europa. Nonostante le polemiche e le pesanti accuse mosse ai commissari di gara, colpevoli, secondo il team del cavallino, di aver favorito la McLaren chiudendo più di un occhio sul sorpasso di Lewis Hamilton alla safety car, le squadre rivali ritengono che la Federazione non abbia agito in modo sbagliato.

    RED BULL RACING. Il team vincitore a Valencia, grazie al primo posto di Sebastian Vettel, ritiene che anche se l’appuntamento spagnolo ha messo in evidenza come l’intervento della safety car sia un punto del regolamento sul quale è necessario migliorare, non ci sia stata alcuna macchinazione nascosta. “Non penso proprio che le regole della safety car abbiano penalizzato la Ferrari, ha dichiarato Chris Horner, team principal della Red Bull. La McLaren forse è stata un po’ disubbidiente, ma è stata anche punita per questo. Gli è andata bene, ma è così che vanno le cose. Probabilmente la FIA dovrà rivedere il regolamento relativo alla safety car per il futuro”. E anche i team esordienti si sono espressi a proposito dell’accaduto. Mike Gascoyne, direttore tecnico della Lotus ritiene infatti che la FIA abbia semplicemente fatto il suo lavoro, cercando di gestire al meglio gli aspetti difficili che questo comporta.

    SEBASTIAN VETTEL. Ma a Valencia non è stato solo Lewis Hamilton ad aver beneficiato dell’intervento della safety car, portandosi a casa la vittoria. Sul circuito spagnolo, Sebastian Vettel è infatti tornato a brillare, dopo aver passato diverse gare alle spalle del compagno di squadra Webber, che del gran premio d’Europa ha visto ben poco, dal momento che al non giro ha centrato la Lotus di Kovalainen e, dopo aver preso il volo, si è schiantato contro le barriere a tutta velocità. Su un circuito dove la Red Bull non era per niente data come favorita, il giovane tedesco ha centrato la pole position nella giornata di sabato e in gara è poi riuscito a mantenere la prima posizione dall’inizio alla fine. “Siamo molto soddisfatti. È stata una grande vittoria per Sebastian e per tutto il team”, ha commentato Horner a fine giornata.Vettel è tornato combattivo e questo successo è molto importante per lui perché gli ha permesso di riacquistare fiducia in se stesso”.

    Foto: motorsport.com