F1 2010: la Red Bull può fare molto di più

Di nuovo Mark Webber e la nuova RB6 della Red Bull, protagonisti nella prima giornata di test sul circuito spagnolo di Montemelò

da , il

    La RB6 è in gran forma e a confermarlo, oltre ai tempi fatti registrare nel corso della prima giornata di test sul circuito spagnolo di Montmelò, è il pilota ufficiale della Red Bull Racing, Mark Webber. Il driver australiano, protagonista anche nel corso degli ultimi test a Jerez, ha infatti dichiarato che la nuova monoposto ha ancora molto da svelare in termini di performance. I miglioramenti aerodinamici apportati alla vettura per quest’ultima sessione di test in programma prima del via il 14 marzo in Bahrain, hanno permesso a Webber di concludere la prima giornata in testa alla classifica.

    TEST BARCELLONA. Sul Circuito de Catalunya, la RB6 ha distaccato di quasi un secondo netto la Williams di Nico Hulkenberg, in seconda posizione. Dal momento che dagli ultimi test spagnoli alla prima gara della stagione i cambiamenti apportati alla vettura non saranno sostanziali, Webber si aspetta che il lavoro del team si concentri su una maggiore velocità della monoposto. “I componenti aggiuntivi hanno ovviamente migliorato le prestazioni, unitamente al fatto che la macchina non girava a pieno carico di benzina” ha dichiarato Webber. “Ci siamo concentrati al massimo sulla prestazione per mettere a segno il giro più veloce, ma vogliamo migliorare ulteriormente prima della gara di inizio a Sakhir perché c’è ancora del lavoro da fare e la macchina può dare molto di più.”

    RB6. Webber ha minimizzato il problema al cambio che aveva causato l’arresto in pista e per quest’anno si aspetta che la RB6 non abbia problemi in termini di affidabilità. Il suo obiettivo inoltre è migliorare le prestazioni della stagione 2009. “Nella prima giornata di test abbiamo avuto un problema, ma a parte questo possiamo dire di essere stati impeccabili. La stagione 2009 è stata positiva, abbiamo portato a casa diversi podi e messo a segno alcune vittorie, ma quest’anno dobbiamo alzare ulteriormente il nostro livello e conquistare ancora più successi, concludendo il maggior numero di gare possibili. Non siamo in una posizione in cui possiamo permetterci di non portare a termine una gara. Tutta la squadra sta facendo del suo meglio per rendere la nuova RB6 una monoposto a prova di bomba. Il team è lo stesso dell’anno scorso e sono molto fiducioso nel loro lavoro e nel fatto che possiamo arrivare al top.”