F1 2010: Lewis Hamilton favorito, in patria!

Lewis Hamiton grande favorito secondo stampa e opinionisti inglesi

da , il

    Tutto il mondo è paese. In Italia e Spagna, mai così alleate, si parla della Ferrari come protagonista della stagione 2010 e di Fernando Alonso come fenomeno in grado di rinverdire i fasti dell’era Schumacher. In Germania si coccolano proprio l’ex-ferrarista che, con Ross Brawn e la Mercedes, fa sognare una vittoria tutta wurstel e crauti. Cosa volete che succeda in Gran Bretagna? Lewis Hamilton è dato come favorito mentre Jenson Button divide gli opinionisti. Abbiamo riportato i pareri di Eddie Jordan e David Coulthard giusto per far capire cosa si dice fuori dalle nostre 4 mura.

    LEWIS HAMILTON. “Punterei i miei soldi su Hamilton”, ha dichiarato Eddie Jordan. L’irlandese ha ammesso che nella sua testa riesce ad immaginare solo Lewis Hamilton come prossimo campione del mondo:“E’ concentrato e con tanto talento. Il ritorno di Michael Schumacher, non potrà che dargli ulteriori motivazioni”. Secondo Jordan, non c’è da dare molta importanza ai tempi record fatti registrare dalla Ferrari nella prima sessione di test:“Ciò che conta è quello che succederà in Bahrain. Lo scorso anno la McLaren ha costruito la peggior macchina della sua storia ma sappiamo come è riuscita a progredire in fretta”, ha aggiunto. Quanto a Jenson Button, secondo l’ex team manager va apprezzata la sua voglia di rimettersi in gioco, ma è arrivato per lui il momento di accettare anche un’eventuale ridimensionamento del proprio potenziale.

    JENSON BUTTON. Inizialmente critico nei confronti della scelta del campione del mondo 2009, l’amico David Coulthard sembra averci ripensato. L’ex pilota McLaren, ora commentatore a bordo pista, non dà del tutto per spacciato Jenson Button pur ammettendo la superiorità di Lewis Hamilton. “Mi aspetto che Lewis abbia un vantaggio nella prima parte della stagione ma questa è una grande opportunità per Button che vuole dimostrare di essere un gran pilota e di aver meritato il titolo di campione del mondo 2009″, ha dichiarato lo scozzese al Mirror facendo capire che la coabitazione con un grande talento come quello dell’anglocaraibico può trascinare in alto nelle prestazioni anche l’ex pilota Brawn GP. Da qui a credere che possa lottare alla pari, ce ne passa.