F1 2010: Lopez non sarà il terzo pilota HRT

Josè Maria Lopez non sarà il test-driver della HRT: dopo lo scioglimento del contratto con la scuderia fantasma USF1, è naufragata anche la trattativa col team di Josè Ramon Carabante

da , il

    Sembra proprio che la buona sorte abbia voltato le spalle a Josè Maria Lopez: dopo la rinuncia forzata a partecipare al Mondiale 2010 a causa del noto tracollo della USF1, il pilota argentino ha visto tramontare anche la trattativa con la Hispania Racing Team per diventare terzo pilota, costringendolo a tornare nel suo paese natale senza aver coronato, almeno per ora, il sogno della propria vita.

    Il team di Josè Ramon Carabante, quindi, sarà l’unico a presentarsi in Bahrain venerdì prossimo per le prove libere senza un terzo pilota, salvo accordi dell’ultimo momento con drivers ancora senza contratto ed in cerca di una sistemazione.

    Anche il suo manager McGough ha alzato bandiera bianca, dichiarando all’agenzia TELAM che non c’è alcuna possibilità di vedere il suo assistito nella massima formula dopo lo scioglimento del contratto col team americano: “Ogni tentativo per tenere Josè Maria in Formula 1 è fallito” dice.

    Ovviamente non sono mancate polemiche e rivolte nella famiglia del diretto interessato, il cui padre è intervenuto in sua difesa snobbando in qualche modo l’operato dei team esordienti e soprattutto di quello a stelle e strisce che ha messo il contratto del figlio nero su bianco salvo poi non muovere le basi per progettare una monoposto, anche poco competitiva, in grado di prendere parte al campionato.

    Il disappunto e la rabbia di Lopez Sr. sono palesi: “Non voglio continuare con queste sciocchezze. Questa storia deve finire perchè stanno bruciando mio figlio“.

    Concordo: guidare in Formula 1 è il sogno di ogni essere umano e far firmare un accordo ad un driver senza potergli garantire la partecipazione non è da professionisti.

    Tuttavia, pur esprimendo il mio dispiacere per il mancato esordio di Lopez, ritengo che ci siano piloti molto più esperti che meriterebbero ancora un posto in Formula 1 e invece, loro malgrado, guarderanno le gare della stagione 2010 dal muretto box: ovviamente sto parlando di Nick Heidfeld e Giancarlo Fisichella, i quali saranno difficilmente chiamati in causa se non in caso di indisponibilità dei piloti titolari.

    Ricordiamo che il tedesco sarà collaudatore e terzo pilota Mercedes GP, mentre il romano svolgerà lo stesso ruolo alla Ferrari dopo aver corso le ultime 5 gare del 2009 da titolare in sostituzione di Luca Badoer, il quale aveva a sua volta rimpiazzato Felipe Massa dopo l’incidente di quest’ultimo nelle qualifiche del GP di Ungheria.