F1 2010: Massa sente la mancanza di Heidfeld

Felipe Massa interviene in difesa del suo ex compagno di squadra Nick Heidfeld, dichiarando che avrebbe meritato di essere pilota titolare nel 2010, dopo 9 anni di attività in Formula 1

da , il

    Il ferrarista Felipe Massa, in grande spolvero nei test di Valencia e vittima di una rottura del motore dopo aver effettuato 160 giri in quelli di Jerez, ha parlato in un’intervista al quotidiano svizzero Blick dell’esclusione dalla griglia di partenza 2010 dell’ex compagno di squadra Nick Heidfeld, con lui alla Sauber nel 2002 ed attuale terzo pilota della Mercedes GP.

    Il tedesco, a causa del nuovo regolamento che impedisce di effettuare test durante la stagione, sarà quindi inattivo, ma parteciperà comunque a tutti i week-end di gara in caso di indisponibilità da parte di Michael Schumacher, il cui collo fa ancora le bizze, o di Nico Rosberg.

    Perchè non hanno offerto un sedile a Nick Heidfeld? Se guardo alla griglia del 2010, Nick è uno che appartiene alla Formula 1, ma non come pilota di riserva” dice il numero 7 della scuderia di Maranello.

    L’ex pilota di Prost, Sauber, Jordan, Williams e BMW ha dichiarato di essere stato contattato da diversi team per continuare a correre come titolare, tuttavia ha preferito adattarsi al ruolo di test-driver della Mercedes GP piuttosto che guida ufficiale di una scuderia minore, la quale magari non avrebbe potuto dargli garanzie di vittoria.

    Ha negato inoltre che tra questi team fosse inclusa la Sauber ed ammesso di essere stato cercato anche dalla McLaren per affiancare Hamilton, scelta poi ricaduta sull’iridato in carica Jenson Button: “Non ho mai detto che la Sauber era una soluzione alternativa dove bastava sventolare una mano per firmare un contratto. Il mio obiettivo principale era un top team. Ci sono diversi motivi per cui non ha funzionato, sono in parte ovvi e in parte no. Alla McLaren ho avuto un’occasione veramente buona, e anche alla Mercedes, poi le cose che sono accadute erano fuori dal mio controllo. Quando ho parlato con la McLaren, mi aspettavo che Button rimanesse in Brawn“.

    D’altronde sognava la Mercedes GP, ma sperava di essere ancora presente in griglia. Poi è arrivato Schumacher e la speranza è tramontata.

    Mi trovo d’accordo con le parole di Massa: Heidfeld ha una grande esperienza e avrebbe meritato di essere al via di questa stagione, se si considera che vi prenderanno parte piloti con la valigia (vedere Vitaly Petrov) e più anziani ma inferiori a lui (come Pedro De La Rosa).

    Poi ci sono Bruno Senna e Josè Maria Lopez che rischiano di non essere al via per le note difficoltà finanziarie di Campos e USF1, ma se le cose dovessero andare per il meglio, loro ci saranno. E Nick the Quick no. Non mi sembra giusto, ma ormai sappiamo perfettamente che la Formula 1 moderna sta prendendo una piega tutt’altro che buona. Si spera che l’era Todt ristabilisca le regole di un tempo, perchè questo non è esattamente lo sport che mi appassiona, in termini di regolamento.