F1 2010: Mirko Bortolotti in Toro Rosso?

Mirko Bortolotti potrebbe prendere il posto di Jaime Alguersuari alla guida della Toro Rosso nel mondiale 2010 come seconda guida, al fianco di Sebastien Buemi

da , il

    Nella lista ufficiale dei team iscritti al Mondiale di Formula 1 2010, il secondo sedile della Toro Rosso al fianco di Sebastien Buemi è comparso come “TBA” (sigla di to be annunced, cioè di pilota ancora da annunciare), malgrado lo spagnolo Jaime Alguersuari abbia recentemente dichiarato di aver rinnovato il contratto che lo lega al team faentino.

    Tuttavia la decisione del team satellite della Red Bull si fa attendere, rendendo quindi incerta la partecipazione del 19enne catalano al prossimo campionato.

    Per la sua eventuale sostituzione si parla di Mirko Bortolotti, giovane promessa italiana il cui nome era persino stato accostato alla Ferrari quando si doveva decidere chi avrebbe sostituito Luca Badoer dopo le disastrose prestazioni di quest’ultimo a Valencia e Spa, ballottaggio poi vinto da Giancarlo Fisichella.

    Bortolotti ha già provato la Toro Rosso nei test di novembre a Jerez de la Frontera, dopo avere sorprendentemente fissato, un anno prima, il nuovo record della pista di Fiorano al volante di una Ferrari F2008.

    Il pilota di Formula 2, classificatosi al 4° posto nel 2009, ha la cittadinanza italiana pur essendo nato in Austria.

    Sì, avete capito bene: in Austria. Proprio dove ha sede la Red Bull.

    Helmut Marko, braccio destro di Dietrich Mateschitz in seno alla scuderia per la quale corrono Sebastian Vettel e Mark Webber, ha dichiarato in proposito: “Noi non sappiamo ancora esattamente quello che ci accingiamo a fare con Bortolotti nel 2010“.

    Sarei contento di vedere all’opera questo ragazzo di cui si è tanto parlato, anche per aumentare la pattuglia tricolore, composta al momento dai soli Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi, con la carriera di Giancarlo Fisichella appesa ad un filo per le decisioni di Peter Sauber.

    Ma c’è da considerare che Alguersuari deve ancora fare molta esperienza, non avendo disputato neanche metà stagione 2009, debuttando, tra l’altro, a Budapest senza mai aver provato una monoposto di Formula 1 prima.

    Togliendogli il posto da titolare, certamente non lo si aiuta ad avere una carriera dignitosa.