F1 2010: per la Red Bull sono tutti possibili rivali

Manca una settimana esatta al via del Mondiale 2010 di F1 e i team si preparano a schierarsi sulla griglia di partenza

da , il

    Occhi ben aperti nel Circus prima del via al Mondiale 2010 di F1, in programma tra una settimana a Sakhir, in Bahrain. I team scaldano i motori e mettono a punto gli ultimi lavori prima di schierare le monoposto sulla griglia di partenza, ma non perdono di vista le mosse dei possibili rivali di questa stagione. Nonostante nel corso dei test invernali la Red Bull si sia distinta più di una volta sui circuiti di Jerez e Barcellona, candidandosi tra le favorite di quest’anno, la sfida deve ancora avere inizio ed è bene placare gli entusiasmi.

    RED BULL RACING. La Red Bull è reduce da una stagione 2009 conclusasi positivamente e si presta a debuttare in Bahrain come una delle principali candidate per la vittoria nella gara d’esordio della stagione. Christian Horner, boss della squadra austriaca, ha ammesso che il team in questi mesi si è concentrato principalmente sul proprio lavoro, senza dare troppo peso a quello che stavano facendo gli altri ma è comunque consapevole che nessun’altra squadra vada sottovalutata; allo stesso modo ritiene che quest’anno non ci sarà un team dominante. “Sinceramente, abbiamo cercato di ignorare quello che stava succedendo alle altre squadre” ha dichiarato ad Autosport “Come già detto in precedenza, i diversi carichi di benzina non consentono di fare delle previsioni. Possiamo tenere sotto controllo solo ciò che ci riguarda, e finora abbiamo fatti dei buoni passi in avanti rispetto all’ultima gara della passata stagione ad Abu Dhabi…alcuni di questi non li vedrete che in Bahrain.”

    CHRISTIAN HORNER. In merito al lavoro svolto dalla squadra in questi mesi, Horner si è detto impressionato dall’impegno mostrato da tutto lo staff, che ha lavorato ininterrottamente 7 giorni su 7 alla monoposto, che rispetto all’anno si è evoluta ulteriormente. Guardando ai possibili rivali, secondo Horner, Alonso e la Ferrari sembrano in gran forma, per questo sarà bene tenere gli occhi aperti. Horner ha proseguito dichiarando che “nonostante la Red Bull sia una squadra giovane, ha tutte le carte in regola per mettere la firma sul titolo, anche se l’obiettivo primario sarà quello di concludere al meglio ogni singola gara. Dobbiamo fare una cosa alla volta, cercando di massimizzare tutto quello che abbiamo a disposizione: in questo modo il campionato verrà da sé.”

    MONDIALE 2010. Il team di Milton Keynes sembra quindi sicuro della propria forma, e dichiara di avere tutti gli strumenti necessari per mettere a segno i propri obiettivi. Horner ha concluso parlando dei piloti ufficiali, Mark Webber e Sebastian Vettel, che secondo lui rappresentano un mix perfetto di giovinezza ed esperienza, intendendosi alla grande e spronandosi a vicenda. Relativamente alle strategie di gara, il boss di Red Bull ha dichiarato che, visto il divieto dei rifornimenti in gara, le gomme giocheranno un ruolo cruciale per il raggiungimento del successo. “Affidabilità, costanza e velocità saranno le chiavi per la vittoria.”