F1 2010, Renault: Raikkonen contro Petrov

Kimi Raikkonen si affaccia di nuovo sul mondo della Formula1 e lo fa cercando un contatto con la Renault

da , il

    kimi_raikkonen

    Ci risiamo. A meno di dieci giorni dall’ultima fuga di notizie legate all’ex campione del mondo Kimi Raikkonen, il Circus torna a parlare del finlandese dagli occhi di ghiaccio. Nonostante le continue smentite da parte del diretto interessato in merito a un suo possibile ritorno in Formula1, il già ferrarista di Espoo torna a far parlare di sé: secondo Autosport, rivedere Kimi al volante di una monoposto a partire dalla prossima stagione non sembra infatti un’ipotesi così remota…

    KIMI RAIKKONEN. Il pilota finlandese, passato ai rally a fine 2009 dopo un anno da dimenticare con la rossa di Maranello, pur avendo spesso dichiarato la sua passione e il suo entusiasmo per la nuova disciplina sportiva, e soprattutto per l’ambiente molto più rilassato e meno mediatico rispetto alla Formula1, sembra non riuscire a chiudere definitivamente con il Circus. Del resto il trentunenne dalle poche parole ha lasciato il segno tra i sui tifosi che continuano a sperare in un suo ritorno in pista. Dopo le smentite di un suo possibile rientro con la Red Bull, e le voci di un interessamento consistente da parte di Renault, Autosport ha ora rivelato che Kimi avrebbe preso contatti proprio con il team francese per valutare un suo possibile ritorno nel 2011.

    RENAULT F1. Secondo i rumors, sarebbe stata l’ottima performance mostrata dalla squadra di Enstone in occasione del gran premio di Spa a far drizzare le antenne ad Iceman, in cerca di un possibile accordo per la stagione futura. Non è chiaro comunque se sia stato direttamente il pilota a prendere contatti con la Renault o il suo entourage. Raikkonen non ha mai fatto segreto della sua volontà di rientrare in Formula1 solo nel caso in cui gli si presenti un’opportunità con un team vincente, e la Renault sembrerebbe un’opzione da tenere in considerazione. Resta il fatto che, nonostante le doti di Kimi e la sua richiesta, la Renault al momento non ha posti liberi da offrire, visto che il contratto con l’esordiente russo Vitaly Petrov è tuttora valido.

    ERIC BOULLIER. Il team principal del team d’oltralpe ha comunque confermato i contatti con Raikkonen per una suo possibile rientro a fianco del polacco Kubica. “È vero, dopo l’estate abbiamo avuto molte richieste, e tra queste anche quella di Kimi, che ci ha contattato direttamente”. Boullier ha quindi parlato di Petrov, più volte “ripreso” dal team in attesa che il talentuoso russo mostri il suo potenziale. La Renault insomma si aspetta che il compagno di squadra di Kubica apporti anch’esso il suo contributo alla squadra, sebbene fino ad ora abbia commesso diversi errori. “Vitaly sinceramente non è così lontano dal convincerci di poter essere un’alternativa migliore rispetto a Kimi”, ha confessato Boullier, “anche se per lui è ancora molto complicato essere costante per un intero weekend, ed è su questo aspetto che si deve concentrare e migliorare. La scelta tra un rookie e un ex campione del mondo non è però basata sulla personalità o sulle competenze di ognuno: qui si parla di eventuali strategie differenti. Dobbiamo pensare a questo aspetto e in questo momento la priorità per noi è Petrov; aspettiamo di vedere come evolverà e se riuscirà a convincerci del suo potenziale sarà la nostra scelta definitiva. Ma ci sono anche altre opzioni, e una di queste è Kimi”.

    Nel caso di un ritorno di Raikkonen pare che Petrov rimarrebbe comunque in Formula1, transitando dalla Renault alla Lotus.

    Foto: AP/LaPresse