F1 2010: Schumacher meno positivo di Brawn

Michael Schumacher si dice non del tutto soddisfatto delle condizioni di salute della sua Mercedes GP

da , il

    Stando alle indicazioni dei test, la Formula 1 2010 parte nel segno di McLaren e Ferrari con una Mercedes GP ancora non all’altezza dei migliori. A dirlo è lo stesso Michael Schumacher che ritratta l’ottimismo iniziale e, indirettamente, va contro le dichiarazioni positiviste di Ross Brawn. Dovessi dar retta ad uno dei due personaggi appena citati, senza dubbio mi fiderei più del tecnico inglese rispetto al sette volte iridato. Ad ogni modo, la compagine teutonica ha ancora un’altra settimana di test per limare il gap che la separa dai migliori.

    MICHAEL SCHUMACHER. Gli scommettitori mi chiedono spesso: ma ha senso puntare qualche soldo sul cannibale oppure questa Mercedes GP è un bidone? Diciamo che la pasta di Schumacher sulla lunga distanza è ancora tutta da dimostrare. Quanto alla competitività della sua Mercedes, pare che i tenici di Brackley debbano inventarsi ancora qualcosa per portarla ai livelli di Ferrari e McLaren. In sostanza, insomma, aspetterei a scucire dei soldi sul gruppo tedesco. Lo stesso Michael Schumacher ha dichiarato che c’è ancora molto lavoro da fare:“Abbiamo svolto il nostro programma – ha spiegato al termine della sua sessione di test - ma allo stesso abbiamo capito che c’è ancora del lavoro da fare. Il test finale di Barcellona della prossima settimana sarà molto importante, perchè avremo già delle definitive informazioni riguardo alla performance della macchina”. Proprio la performance globale pare non entusiasmare il tedesco che, smaltita l’adrenalina e l’entusiasmo del gran ritorno, comincia ad essere più realista del re.

    MERCEDES GP. Il re, dicevamo. Ross Brawn entra nel dettaglio e descrive la situazione Mercedes come un work in progress, un cantiere che lascia aperte tutte le opzioni da qui al 14 marzo in Bahrain quando ci sarà l’inizio della stagione 2010 di F1. “Abbiamo fatto dei buoni progressi sul nostro set-up e imparato molte cose che saranno utili per preparare la prova finale di Barcellona”, ha dichiarato Nico Rosberg anticipando le parole del suo capo, più o meno dello stesso tenore:“Le ultime due settimane a Jerez sono state un intenso periodo di test per la Mercedes Grand Prix ed è molto piacevole avere terminato il programma di test con due giorni di asciutto per Nico e Michael – ha ammesso Ross BrawnAnche se le condizioni non sono state ideali per le due prove, abbiamo completato un buon numero di valutazioni sui nostri sistemi. Secondo l’ex direttore sportivo Ferrari:“Nel complesso siamo in buona forma per l’inizio della stagione”. Dopo un ammissione del genere, viene difficile snobbare la compagine di Brackley.