F1 2010, un dato certo: Ferrari tra i migliori

La Ferrari con Felipe Massa commenta i risultati dei test invernali dicendosi molto fiduciosa di essere tra i top team

da , il

    No, ancora non è del tutto chiaro quale sia la macchina da battere in questa stagione 2010 di Formula 1 che sta per iniziare. La McLaren esce imbattuta dai test avendo fatto registrare sia a Jerez che a Barcellona il record del circuito. E questo è un dato assodato. La Red Bull appare ancora fragile, più giovane della altre anche per colpa dei meno chilometri percorsi, ma con un grandissimo potenziale in prospettiva futura. La Mercedes GP è lì. E anche la Ferrari dà buone impressioni: è ben bilanciata e, come conferma Felipe Massa, denota grande ritmo sulla distanza.

    TEST FERRARI. Dopo Fernando Alonso, anche Felipe Massa prova a tirare un bilancio credibile sull’andamento di questi test invernali in casa Ferrari. Ed il giudizio è estremamente positivo:“Abbiamo fatto tutto quello che ci eravamo prefissi all’inizio di questo mese di prove: siamo molto contenti del lavoro svolto”, ha dichiarato il brasiliano. Secondo il vicecampione 2008, la Ferrari F10 ha raggiunto un buon livello di affidabilità e può dare delle prestazioni in linea con i migliori.

    F1 2010. “Difficile dire chi è che ha lavorato meglio di tutti - ha proseguito Massa non dando troppa importanza al fatto che la McLaren ha chiuso con il miglior tempo assoluto gli ultimi test di Barcellona – siamo tutti in pochi decimi. Dal canto suo il pilotino di San Paolo si sente sicuro della monoposto che ha risposto bene in ogni condizione: bagnato o asciutto, assetto da gara o da qualifica, carica o scarica di carburante. Credo che noi siamo nel gruppo di quelli che hanno fatto bene in questi test, come si è visto in quest’ultima giornata di prove, quando in tanti abbiamo girato simulando la qualifica. Ferrari nel gruppo dei migliori ma non la favorita assoluta:“Non sono affatto d’accordo con chi dice che noi siamo i più forti: credo che siamo lì, insieme a diverse squadre. Non posso dire che andremo in Bahrain e vinceremo: so però che lotteremo per riuscirci”, precisa Massa. Fondamentale sarà il lavoro di sviluppo. Come al solito Aldo Costa e gli altri tecnici di Maranello hanno già pianificato una corsa a tappe che vedrà aggiornamenti continui e graduali su tutte le aree della monoposto. Già in questi test abbiamo assistito a novità meccaniche dopo 2 settimane e novità aerodinamiche dopo 3.

    PNEUMATICI F1. Secondo molti addetti ai lavori, il nodo cruciale della stagione 2010 di F1 sarà il comportamento delle gomme. Felipe Massa è uno di questi:“La situazione potrà essere un po’ diversa ma in queste sessioni ci siamo fatti comunque un’idea di come funzioneranno le gomme quest’anno. Il loro comportamento influirà anche sulle strategie: se ci dovesse essere un forte degrado, allora magari si renderanno necessarie più soste ma lo scopriremo gara per gara”. Essendo stati aboliti i rifornimenti, i piloti dovranno effettivamente ragionare sui cambi gomme esclusivamente per ottimizzare al meglio il loro rendimento. Il modo in cui le monoposto gestiranno le loro scarpe sarà quindi sotto agli occhi di tutti e non nascosto da altri tipi di tattiche:“il momento in cui saranno effettuate le soste ai box sarà molto più imprevedibile e influirà ancora di più sul risultato finale”, ha concluso Massa.