F1 2010: USF1, pronta una vettura rivoluzionaria

La stagione di Formula 1 2010 si avvicina e si completa il calendario delle presentazioni delle nuove vetture

da , il

    Si allunga la lista di coloro che vogliono stupire al momento della presentazione della monoposto del 2010. Dopo la Virgin/Manor che spera di aprire una nuova via in Formula 1 portando in pista una vettura nata esclusivamente dall’elaborazione computazionale e senza mai essere entrata in galleria del vento, l’USF1 conferma che rispetterà le scadenze e che prenderà parte al mondiale di F1 con un progetto che sfida le tradizionali convenzioni. La Lotus, intanto, così come Force India e Red Bull, ritarda di due settimane il proprio esordio.

    USF1. C’è un nome, un luogo ed una mezza data. Si chiamera’ “Type 1” la vettura che correrà nel mondiale 2010 di Formula 1 per il team USF1 e verrà battezzata sul circuito di Barber Motorsport Park, Alabama, nei primi di febbraio. Una visita al quartier generale di Charlotte da parte della rivista statunitense Racecar Engineering, ha destato grande curiosità nell’ambiente per un progetto che vuole sfidare le tradizionali convenzioni e si pone l’obiettivo di attirare l’attenzione facendo parlare di sé sin dai primi giorni. Vedremo. Rispetto a quando si pensava che neanche dovessero partire, sembra che Anderson e Windsor siano sulla buona strada.

    F1 2010. Renault e Lotus danno i loro giorni: i francesi alzeranno i veli sulla R30 il 31 gennaio a Valencia, un giorno dopo gli inglesi della McLaren. I malesi, invece, in una località ancora da definire, faranno altrettanto solo il 12 febbraio probabilmente appena in tempo per coprire i primi chilometri sul circuito di Jerez. Stesso discorso per la Force India che non conoscerà la pista fino al 10 Febbraio.

    TERZA VETTURA. Malgrado la Ferrari speri ancora di buttare nella mischia Valentino Rossi con una terza macchina in qualche occasione particolare, Bernie Ecclestone ha ribadito il parere negativo all’iniziativa. Soprattutto per il 2010.. “La cosa più importante sarà quella di far arrivare nuovi team, più che permettere a quelli attuali di portare in pista un’altra macchina”, ha detto il patron del Circus non negando che un personaggio come il Centauro di Tavullia sarebbe un gran colpo a livello mediatico.