F1 2010: Vettel punta al titolo e sogna la Ferrari

Sebastian Vettel, pilota tedesco della Red Bull e vice campione del Mondo 2009, dichiara di puntare al titolo nel 2010 e di sognare di guidare una Ferrari

da , il

    Sembra che in casa Red Bull i due piloti abbiano due stati d’animo del tutto diversi: se da una parte c’è Mark Webber scettico sulle sue possibilità di puntare al titolo nel Mondiale che sta per iniziare, dall’altra abbiamo un Sebastian Vettel esaltato dal secondo posto ottenuto nel 2009 ed estremamente ambizioso per la stagione alle porte.

    Il 22enne tedesco punta senza mezzi termini a salire sul tetto del mondo, salvo poi concretizzare il sogno della vita di ogni pilota: quello di guidare una Ferrari.

    Nella sua intervista rilasciata a Sportmediaset.it esordisce parlando del suo futuro, esprimendo appunto il desiderio di far parte della casa di Maranello: “Alla Ferrari? Sono giovane e la strada è ancora lunga. Ma mi piacerebbe“.

    Dopodichè parla della stagione che prenderà il via tra una manciata di giorni in Bahrain, dimostrando piena fiducia in sè stesso e nella sua monoposto: “Posso vincere il titolo mondiale” dice.

    Infine rivela un gesto scaramantico che è solito compiere prima del via di ogni GP, augurandosi che vada per il meglio: “Prima di ogni gara nascondo un ciondolo portafortuna, in una tasca della tuta o in una scarpa“.

    Parole in cui mostra la propria affabilità, dando spazio anche ad una notizia che molti considererebbero di cronaca rosa: confessa infatti la propria ammirazione per la campionessa americana di sci alpino Lindsey Vonn: “Mi piacerebbe uscire una sera a cena con lei” ha ammesso.

    Riguardo la sua possibilità di diventare un pilota del Cavallino Rampante nel caso in cui Felipe Massa faccia le valigie a fine stagione, le quotazioni del numero 5 della casa austriaca sembrano essere leggermente scese: pare infatti che i tifosi gli preferiscano Robert Kubica da affiancare a Fernando Alonso negli anni a venire.

    Non a caso il polacco ha firmato un contratto annuale con la Renault, decisione che potrebbe lasciar presagire ad un accordo anticipato con la Rossa.

    Comunque mai dire mai. Come ha detto lui stesso, la sua carriera è ancora lunga, quindi avrà tutto il tempo per raggiungere l’obiettivo di andare in Ferrari e magari di vincere il titolo con la casa di Maranello.

    Proprio come ha fatto il suo connazionale, amico e da quest’anno sfidante Michael Schumacher.