F1 2011: Alonso non sottovaluta la McLaren

Fernando Alonso non si fida della McLaren

da , il

    alonsohamilton

    Fernando Alonso non è pronto ad escludere la McLaren dalla lista dei rivali per la stagione 2011. Nonostante il team di Woking, in occasione dei test invernali, non abbia mostrato un passo e un’affidabilità pari a quelle dei top team che si apprestano ad essere i protagonisti del mondiale ormai alle porte, il pilota di Maranello non ha alcuna intenzione di sottovalutare i colleghi britannici. Secondo il vice campione del mondo infatti, il team capitanato da Martin Whitmarsh è più forte di quello che sembra. Per scoprirlo non ci resta che aspettare l’accendersi del semaforo a Melbourne, tra meno di due settimane.

    MCLAREN F1. “La McLaren si sta solo nascondendo, in realtà è più forte di quello che sembra”. Questo il pensiero di Fernando Alonso in merito ai colleghi di Woking, che in occasione dei test pre stagionali hanno visibilmente faticato a stare al passo con i rivali di Red Bull, Ferrari e Mercedes GP, impegnati ad alternarsi alla vetta della classifica. Il team britannico fin dalla presentazione della nuova monoposto, la MP4-26, ha portato in pista una vettura apparentemente rivoluzionaria, ma che sul campo non è ancora riuscita ad esprimersi al meglio, mostrando spesso problemi di affidabilità, oltre che l’incapacità di girare sui tempi degli avversai più diretti per il mondiale 2011 di Formula1. Lo stesso Hamilton ha ammesso di recente che c’è ancora del lavoro da fare, pur dichiarandosi tranquillo e fiducioso in merito alla possibilità per la McLaren di lottare per il podio. E questa è anche l’opinione dell’iridato di Maranello, convinto che, a differenza di quanto visto finora, gli avversari britannici anche quest’anno combatteranno in prima linea.

    FERNANDO ALONSO. “I test invernali non offrono un quadro preciso della situazione”, ha spiegato il pilota della Ferrari a El Pais. “A giudicare dalle dichiarazioni della McLaren forse si aspettavano di più, o forse sono al livello dei migliori e si aspettavano invece di essere davanti a tutti. Vedremo quando saremo in Australia. La McLaren non lotterà per la decima posizione ma piuttosto per il podio”. Alonso è tornato quindi a parlare di Schumacher e delle sue recenti dichiarazioni in merito al sette volte campione del mondo, giudicato dallo spagnolo l’avversario più temibile. “Quando ho detto quelle cose su Schumi, intendevo che è l’avversario che rispetto maggiormente. Per me è da sempre un esempio ma non volevo dire che è il pilota più pericoloso di questa stagione. In teoria i favoriti sono il duo della Red Bull ma, visti i miglioramenti della Mercedes GP, anche Michael è diventato molto competitivo”.