F1 2011, Australia: McLaren tenta modifiche disperate sulla MP4-26

Formula 1 2011: la McLaren fa marcia indietro

da , il

    mclaren f1 2011 australia

    La McLaren esce dai test invernali in piena crisi. La vettura che scenderà in pista in Australia per l’avvio della stagione 2011 di Formula 1, quindi, sarà qualcosa di estremamente diverso da ciò che conosciamo. Il team principal di Woking, Martin Whitmarsh, parla di aggiornamenti dell’ultimo minuto, di modifiche drammatiche al progetto iniziale, di passi indietro quanto ad audacia di alcune soluzioni. Soluzioni che, di fatto, si sono rivelate improduttive, difficili da sviluppare e soprattutto fragili.

    MCLAREN F1 2011. Avere una macchina lenta, fragile e molto audace, talmente tanto da rendere difficile persino la comprensione della natura dei problemi non è il miglior modo di iniziare una stagione di Formula 1 che si preannuncia tiratissima e nella quale non sarà possibile regalare pressoché nulla agli avversari. Tuttavia quelli della McLaren c’hanno provato con l’azzardo. Ed ora devono pagare il conto che, in concreto, significa presentarsi al via del Gran Premio d’Australia con una monoposto scorbutica, di difficile comprensione. Per ovviare a questi handicap, da Woking fanno sapere che si è lavorato su un ritorno alla normalità, anche a costo di fare drammatici passi indietro, con la speranza, non la certezza, che l’equazione semplice=efficace valga anche per loro. “Penso che avevamo una soluzione per gli scarichi molto estrema e che non forniva sufficienti benefici a fronte della sua complessità - ha detto Martin WhitmarshFrancamente, alcune nostre soluzioni non erano affidabili, e per questo motivo torneremo un po’ indietro”. Di fronte a questa disperata mossa, il team principal McLaren non nasconde le perplessità:“C’è qualche rischio, ma penso fosse la giusta cosa da fare e speriamo che i rischi diano i loro frutti e la vettura sia molto piu’ competitiva in Australia”, ha concluso.

    LEWIS HAMILTON. In attesa di scoprire che McLaren scenderà in pista in Australia, apprendiamo da un ottimista Lewis Hamilton quale sia il suo obiettivo: fare punti e sperare di qualche occasione favorevole per piazzare la zampata del campione. “Mi sento a mio agio con la MP4-26: credo che la vettura preservi bene le gomme, ma queste sono solo supposizioni, potremo vedere il reale valore della vettura solo in occasione del Gran Premio – ha spiegato il campione del mondo 2008 – Alcuni team si sono preparati alla perfezione per questo inizio di stagione, ma come ben sappiamo in occasione dei primi appuntamenti, la preparazione è molto relativa. Generalmente sono gare caotiche dove l’importante è semplicemente portare a casa punti”.