F1 2011, Australia: Vettel mostruoso, Hamilton cagnaccio!

Formula 1 2011: Sebastian Vettel commenta la pole position del Gran Premio d'Australia

da , il

    sebastian vettel australia f1 2011

    Un monumentale Sebastian Vettel si prende la pole position del Gran Premio d’Australia 2011 di Formula 1, prima tappa della nuova stagione. Il campione del mondo in carica non delude le aspettative ed ottiene il miglior tempo nelle qualifiche senza troppi sforzi. Dietro di lui c’è il vuoto. Pure il compagno Webber, al volante della stessa Red Bull dei miracoli, è distante e confuso. Unico personaggio a tenere botta è Lewis Hamilton che porta in alto l’onore McLaren con una prima fila raggiunta nonostante un problema al KERS.

    SEBASTAN VETTEL. “E stato un inverno particolare, la monoposto è cambiata. I test sono stati importanti ed abbiamo cercato di capire cosa fare con i nuovi pneumatici Pirelli. Abbiamo fatto bene, abbiamo lavorato duro per avere questa vettura così e da qui in poi possiamo solo migliorare ulteriormente. Sono stato veloce, sono contento dei risultati ma devo ricordarmi che in questo momento abbiamo ancora zero punti”, così parla Sebastian Vettel dopo le qualifiche dove ha ottenuto una fantastica pole position senza neanche sfruttare al 100% il potenziale della propria Red Bull. “La macchina è affidabile ma ci sono nuove gomme che non sapppiamo come si comporteranno – ha proseguito il tedesco anticipando i temi caldi della gara - Saremo tutti nella stessa situazione. Sarà divertente”, ha concluso.

    LEWIS HAMILTON. Il fenomeno non molla. Si ritaglia un secondo posto in griglia pur avendo un guasto al Kers e spedisce Webber a rimuginare su cosa non vada. “Grazie la lavoro che è stato fatto sulla messa a punto della macchina in fabbrica siamo qui. Abbiamo cominciano bene ma dobbiamo ancora lavorare molto”, ha spiegato Hamilton. Whitmarsh, team principal McLaren, ha aggiunto:“Non è stata una sorpresa. In realtà ci aspettavano di poter far bene perché venerdì abbiamo avuto un ottimo passo.Domani mi aspetto un’ottima gara per entrambi i nostri piloti. Sono due campioni”.

    MARK WEBBER. Come detto l’australiano ha iniziato a rimuginare su come sia stato possibile che Vettel sia andato tanto più veloce di lui:“Ho dato del mio meglio ma non ho potuto fare di più. Ho perso in alcuni settori e quindi devo capire come migliorare. Potevo e volevo fare meglio”. Chris Horner, capo del team Red Bull, già gli ha garantito massimo supporto:“E’ un grande inizio di stagione per Vettel – ha detto - Mi spiace per Mark che ha perso la prima fila ma è comunque un grande inizio. Dobbiamo capire cosa è successo”.