F1 2011, Belgio: Kobayashi incolpa Hamilton per l’incidente

Formula 1 2011: Kobayashi accusa Hamilton per l'incidente durante il Gran Premio del Belgio che ha messo KO il pilota McLaren e spedito nelle retrovie il giapponese

da , il

    lewis hamilton incidente kobayashi belgio 2011

    Kamui Kobayashi se la prende con Lewis Hamilton per l’incidente che ha messo fuori causa il pilota McLaren ed ha rovinato nettamente il proprio Gran Premio del Belgio di Formula 1 2011. I commissari gli danno ragione. L’anglo-caraibico ha superato il rivale della Sauber sfruttando il DRS ma il giapponese ha recuperato terreno al termine del rettilineo del Kemmel grazie al KERS, Hamilton non se n’è accorto ed ha impostato la successiva curva come se fosse da solo andando ad urtare l’avversario e terminando la propria gara.

    KAMUI KOBAYASHI. “Non potevo lottare con lui, era più veloce di me - ha dichiarato Kobayashi - mi ha superato con il DRS, io mi sono difeso con il KERS restando a sinistra mentre lui dal centro della pista si è postato verso di me e ci siamo toccati. La sua manovra mi ha sorpreso – ha proseguito il pilota Sauber - se si guarda il replay, non ho cambiato la mia linea. Non potevo fare diversamente. Forse dovevo andare nella ghiaia?”, ha concluso polemico il giapponese secondo il quale Hamilton doveva restare al centro della pista e da lì affrontare la curva in fondo al rettilineo.

    LEWIS HAMILTON. Dalla commissione di gara non arriva nessuna penalità per Lewis Hamilton. L’accaduto viene semplicemente catalogato come normale incidente di gara. Il pilota McLaren ammette comunque l’errore:“Ho visto il replay ed ho capito che è stato un mio sbaglio al 100%. Lì per lì non ricordavo bene cosa fosse successo se non che ho preso il muro molto forte”. Secondo l’inglese c’erano le possibilità di fare molto bene in gara. Peccato, a suo dire, per la bassa velocità di punta della McLaren che in rettilineo vedeva allontanarsi quasi tutti i rivali. “Ciò non mi avrebbe impedito di arrivare sul podio”, ha osservato.