F1 2011, Belgio: McLaren carica, Red Bull cauta

Formula 1 2011: Sebastian Vettel e Jenson Button mostrano pareri opposti nel valutare le prestazioni di Red Bull e McLaren dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio del Belgio

da , il

    prove libere belgio f1 2011 red bull

    La classifica dei tempi delle prove libere del GP del Belgio di F1 2011 sul circuito di Spa-Francorchamps ha un modestissimo valore. Ha molto più senso, in attesa delle qualifiche, vivere di sensazioni. Meglio se intercettate dai protagonisti che sono scesi in pista. Fernando Alonso commenta positivamente il lavoro fatto dalla Ferrari ma non dimentica di citare McLaren e Red Bull come avversari decisamente tosti con i quali confrontarsi. La conferma che lo spagnolo c’ha visto giusto arriva dalle parole di Jenson Button, letteralmente entusiasta delle sensazioni avute. Più cauto, invece, è Vettel che non riesce ad imitare li compagno Webber.

    MCLAREN – BUTTON. “Nonostante il meteo, abbiamo capito molte cose. Abbiamo visto progressi importanti - ha dichiarato Jenson Buttonabbiamo provato due soluzioni ed il confronto non è stato facile perché entrambe hanno aspetti positivi e negativi”. Pur essendo ben note le sue doti di opportunismo con pista in condizioni difficili, il pilota McLaren ha ammesso di augurarsi un prosieguo di weekend asciutto, segno evidente che la convinzione nei propri mezzi è ai massimi storici:“Andiamo molto forte anche con le slick. La Red Bull è veloce nel tratto centrale ma noi lo siamo dappertutto”, ha concluso l’inglese.

    RED BULL – VETTEL. Il leader del campionato non azzarda nulla dopo le prove libere. A fine giornata accusa oltre un secondo di distacco dal compagno di squadra Mark Webber e si mostra evasivo nei commenti:“Le condizioni meteo sono cambiate continuamente, non ho capito a che punto siamo. Abbiamo usato un solo set di gomme intermedie perché potrebbero servire nel resto del week-end - ha spiegato – sull’asciutto abbiamo ottenuto risultati interessanti e la monoposto sembra comportarsi bene”.