F1 2011, Canada: Alonso e Massa arrabbiati

Formula 1 2011: Fernando Alonso e Felipe Massa commentano il GP del Canada della Ferrari

da , il

    fernando alonso gran premio canada formula 1 2011 massa

    Fernando Alonso è decisamente abbattuto al termine del Gran Premio del Canada di F1 2011. Il pilota Ferrari sa che, in una stagione così difficile, certe occasioni vanno prese al volo. Invece, nella domenica di Montreal succede di tutto per non dare alla scuderia italiana la possibilità di mettersi in mostra. Parallelamente, il box si impegna a complicarsi la vita mettendo in scena tattiche persino troppo audaci. “E’ andato tutto di traverso, sin da questa mattina quando abbiamo visto che pioveva”, ha commentato Alonso.

    FERNANDO ALONSO. “Avevamo fatto la miglior qualifica dell’anno e ci siamo ritrovati a partire dietro la safety-car quando sentivo che le intermedie per me erano le migliori gomme. Quando le abbiamo montate allora è arrivato il diluvio e la bandiera rossa che ha consentito a chi non aveva cambiato gli pneumatici di farlo praticamente gratis”, ha così sintetizzato la propria frustrazione Alonso per un risultato a lungo inseguito e scappato di mano quando c’erano le condizioni per ottenerlo. “Infine c’è stato il contatto con Button che, come ultima beffa, si è risolto con la mia macchina ferma in bilico su un cordolo, senza possibilità di ripartire – ha ricordato lo spagnolo rivedendo la conclusione del suo GP del Canada - E’ un vero peccato perché oggi avevamo davvero un buon passo di gara ma siamo stati sfortunati: non è la mia sensazione, è un fatto. Quando non si raccolgono punti allora bisogna cercare di voltare subito pagina e guardare alla prossima gara”. L’asso di Oviedo ritiene che a Valencia si possa vedere ancora una Ferrari in buona forma. Sia per le caratteristiche del tracciato, sia perché le novità portate in pista stanno dando dei miglioramenti.

    FELIPE MASSA. E’ stato a lungo protagonista ma è mancato nel momento decisivo per un’uscita di pista determinata da un doppiaggio. “Le mie chance di finire sul podio e, visto come sono andate le cose, di lottare per la vittoria sono svanite nel doppiaggio di Karthikeyan: lui andava molto piano sulla parte asciutta della pista ma poi, quando lo stavo superando passando sul bagnato, ha riaccelerato e io ho perso il controllo della vettura finendo contro il muro”, ha così ricostruito l’episodio clou della sua gara Felipe Massa. “Sono arrabbiato, inutile negarlo – ha proseguito il brasiliano – Abbiamo fatto una buona qualifica ed eravamo nei primi tre fino alla bandiera rossa. Poi è successo quello che è successo e tutto è sfumato. Sono contento di come si è comportata la macchina, sia con le gomme da bagnato estremo che con quelle da asciutto mentre con le intermedie ero un po’ più in difficoltà”.