F1 2011, Cina: Vettel sterpitoso, Webber boicottato?

Formula 1 2011: le qualifiche del Gran Premio della Cina vedono un Vettel ancora sugli scudi

da , il

    sebastian vettel cina f1 2011

    Tutto facile per Sebastian Vettel anche nelle qualifiche del Gran Premio della Cina. La superiorità del tedesco è disarmante. La sfiga che tartassa Mark Webber, invece, è da inchiesta. A pensare male ci si azzecca, talvolta. Per questo viene il dubbio che in casa Red Bull stiano adottando la vecchia strategia che porta in fretta lontano dal vertice la seconda guida scomoda e la trasforma nel resto della stagione in un docile ed arreso gregario che non dà distrazioni extra al proprio pupillo. E’ già successo questo, per restare in epoche recenti, nel 2009 quando Button fu preferito a Barrichello dalla Brawn GP. Nel 2005 e nel 2006 quando Alonso fu preferito a Fisichella dalla Renault.

    VETTEL. “Ho cercato di ricordare a me stesso e alla squadra che non è niente facile. Ho fatto un errore nella Q2 ma non mi ha condizionato e nella Q3 mi sono migliorato di molto. La macchina è a posto e abbiamo tutte le ragioni per stare bene domani in gara. Quello che è accaduto oggi, però, non sarà importante per cui dobbiamo mantenere alta la concentrazione”.

    BUTTON. “E’ chiaro che si spera sempre di arrivare in pole position ma il passo di Sebastian Vettel in Q3 è stato imprendibile. Devo dire che è il mio migliore risultato dell’anno per cui, visto dove eravamo ieri, non pensavamo di essere qui e dobbiamo essere contenti. Ringrazio la squadra per aver capovolto la macchina ed aver fatto un gran lavoro”.

    HAMILTON. “Nell’ultima gara abbiamo visto quanto sia importante in gara avere pneumatici nuovi. A questo punto se avessi fatto due giri veloci avrei usato due set di gomme morbide. Ho preferito conservarne uno per domani facendo un giro veloce in meno. Non sarebbe cambiato molto oggi per cui sono contento della strategia scelta”.

    NEWEY. “Abbiamo avuto dei problemi con il Kers stamattina e abbiamo perso tempo con Mark. Dobbiamo ancora valutare il da farsi domani per la gara. Vettel, invece, è andato alla grande ed ha dimostrato ancora una volta il nostro vero potenziale”.

    ALONSO. “Non possono cambiare molto le cose da una settimana all’altra. Loro sono molto veloci. Noi fatichiamo in qualifica. Penso che quinto e sesto sia un buon risultato per noi. Era il massimo a cui si poteva aspirare. Va bene così per il momento. Domani in gara vedremo cosa succederà”.