F1 2011: come il KERS ha cambiato il motore Ferrari

Formula 1 2011: Luca Marmorini, responsabili motori Ferrari ci parla del sistema KERS

da , il

    kers motore ferrari f1 2011

    Il motore della Formula 1 2011 avrà una spinta in più: il KERS. Ne parliamo con l’uomo Ferrari che più ne sa, vale a dire l’ingegner Luca Marmorini. Il tecnico italiano spiega quali sono stati gli interventi fatti sul propulsore di Maranello e quali opportunità tecniche ha aperto la presenza del sistema di ritenzione e riuso dell’energia cinetica prodotta in frenata. La più concreta riguarda la riduzione delle dimensioni del serbatoio del carburante il quale ha obbligato a ridurre i consumi.

    MOTORE FERRARI F1 2011. I motori sono congelati. Il progetto Ferrari dal nome in codice 056, quindi, sarà lo stesso anche per la Ferrari F150 nella stagione 2011 di F1. Tuttavia il responsabile del reparto, Luca Marmorini, spiega che sono stati fatti interventi mirati per migliorarne l’affidabilità:“Abbiamo un po’ rivisitato il concetto della pneumatica del motore che aveva creato qualche problema nel 2010″. La vera novità si chiama Kers:“Quest’anno abbiamo inoltre installato il KERS, il che ha comportato una modifica sostanziale della parte anteriore del motore. C’è un nuovo trascinamento del KERS, un nuovo albero motore, e abbiamo dovuto rivedere un po’ l’impianto di raffreddamento e di lubrificazione”, aggiunge l’italiano.

    KERS F1. Il nuovo Kers è un’evoluzione di quello già visto nel 2009. La principale novità sta nell’ingombro e nei pesi oltre alla riduzione generale dei costi di realizzo. La potenza resta, per regolamento, sostanzialmente invariata. Punto di forza della Ferrari è quello di poter vendere il progetto agli altri team motorizzati “made in Maranello” come Sauber e Toro Rosso i quali aiuteranno la scuderia italiana ad accumulare chilometri ed esperienza durante i limitatissimi test invernali. “La tecnica è sempre la stessa, consolidata – prosegue Marmorini - Abbiamo fatto tanti long run, ma quest’anno è ancora più complicato perchè dobbiamo fare i long run con motore, KERS, e cambio della vettura nuova quindi ci siamo preparati e ci stiamo ancora preparando bene e pensiamo di arrivare all’inizio della stagione in buone condizioni di affidabilità.”

    CONSUMI F1. Altro fronte caldo, oltre alla tenuta sulla distanza, è quello dei consumi. Un motore risparmioso consente di essere più leggeri e quindi più veloci. Se poi si pensa che il Kers è andato a sottrarre spazio al serbatoio, diventa obbligatorio avere una monoposto 2011 che consumi meno di quella dell’anno prima. “Il consumo rimane tutt’ora uno degli aspetti prestazionali più importanti – dichiara il motorista Ferrari - Quest’anno si aggiunge anche il fatto che il posizionamento del pacco KERS è all’interno del serbatoio benzina, quindi a meno che non si voglia veramente fare una macchina molto più lunga o molto più larga, il contenimento dei consumi è stato uno dei principi più importanti su cui sviluppare la vettura durante l’inverno. Su questo per Ferrari è anche un vantaggio avere un partner storico come Shell nello sviluppo dei combustibili”, conclude Marmorini.