F1 2011, Ferrari accusata di plagio da Ford cambia nome alla F150

Formula 1 2011: la Ford porta in tribunale la Ferrari accusando la scuderia italiana di aver rubato il nome F150 al suo celebre modello di pickup

da , il

    logo ferrari f 150 ford

    Il nome F150 esiste già. E’ quello del pick-up della Ford F150 appunto (vedi logo in alto). La Ferrari, quindi, si è trovata un’azione legale nei suoi confronti da parte del colosso dell’auto per sfruttamento non autorizzato del marchio. A ben vedere, anche l’immagine grafica è molto simile. Una coincidenza? Perché mai a Maranello avrebbero dovuto copiare la Ford? Non riusciamo a spiegarlo. Oltretutto il nome 150 era legato alle celebrazioni dell’Unità d’Italia. A scanso di equivoci, comunque, dal quartier generale del Cavallino si sono affrettati a cambiare il nome della nuova monoposto in F150th. Dove “th” sta per “esimo”.

    FORD F150. La Ferrari ha deciso di chiamare la propria monoposto che parteciperà al mondiale 2011 di Formula 1 F150 in onore al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. La Ford accortasi dell’accaduto ha pensato di far causa al marchio italiano in quanto un modello di auto dal nome F150 esiste già ed è un pickup molto diffuso nel mercato USA:“La Ferrari si è appropriata indebitamente del marchio registrato F-150, per capitalizzare e trarre profitto dal brand sviluppato da Ford”, si legge in un comunicato uscito dalla Ford. “Per noi è un marchio importante e abbiamo impiegato molti anni e molte risorse in termini di pubblicità per diffondere il brand”, ha dichiarato un portavoce del Gruppo da Detroit.

    FERRARI F150TH. La risposta Ferrari è stata rapida. Visto che 150 sta per 150° anno dell’Unità d’Italia, per dirla all’inglese 150th, hanno aggiunto le due lettere al nome della Rossa per togliersi da ogni imbarazzo. Sul sito ufficiale del Cavallino Rampante si legge una precisazione importante: in sostanza la Ferrari sostiene che il codice F150 sia stato coniato al solo scopo sportivo per sintetizzare il nome completo “F150th Italia” e non vi è in programma di trasformare il marchio in qualcosa di commerciale. “La Ferrari ritiene che non si possa confondere la propria monoposto del prossimo campionato di F1 con un qualsiasi veicolo di tipo commerciale ovvero pensare che vi sia un legame ad altro marchio di veicolo stradale e risulta pertanto davvero difficile comprendere quanto espresso dalla Ford – si legge nel comunicato - Detto questo, a ulteriore riprova della buona fede e della correttezza dell’operato della Ferrari, è stato deciso utilizzare Ferrari F150th Italia”.

    Foto: 0-60mag.com; ferrari,com