F1 2011, Ferrari: il morale è alle stelle

Formul 1 2011: Stefano Domenicali e Fernando Alonso commentano il Gran Premio di Germania della Ferrari dimostrando grande soddisfazione

da , il

    ferrari fernando alonso germania f1 2011

    La Ferrari e Fernando Alonso sono molto soddisfatti per il secondo posto nel Gran Premio di Germania di F1 2011. Nonostante non sia arrivata la vittoria e la sconfitta sia addirittura firmata McLaren, il team italiano trova molti spunti positivi e pochissimi negativi dalla trasferta sul circuito del Nurburgring. Il pensiero unico che esce dal box del Cavallino Rampante è il seguente: abbiamo battuto le Red Bull e ce le siamo giocata alla pari con le McLaren in un circuito ed in una condizione climatica a noi notoriamente molto sfavorevole. C’è da stare allegri.

    FERRARI – DOMENICALI. Il team principal Ferrari parla di risultato positivo da intendersi nella sua interezza. A livello di squadra:“Entrambi i nostri piloti hanno offerto un’ottima prestazione. Le condizioni meteorologiche erano le peggiori per noi ed essere riusciti a lottare per la vittoria fino alla fine della gara è significativo. Stiamo lavorando nella direzione giusta e dobbiamo continuare così, ben sapendo che dobbiamo alzare ancora il livello della nostra prestazione. Mi dispiace per Felipe, che ha perso una posizione proprio all’ultimo pit-stop: sono cose che succedono, lo abbiamo visto tante volte quest’anno lungo tutta la pit-lane”. L’obiettivo in vista di Budapest è confermare i progressi:“Non è un caso che Fernando è il pilota che ha fatto più punti nelle ultime tre gare e la squadra sia stata la migliore nelle ultime due: significa che stiamo spingendo al massimo e crediamo nel nostro lavoro, senza mai mollare la presa.”

    FERNANDO ALONSO. La striscia di risultati utili dello spagnolo diventa interessante. Alonso è salito tre volte di fila sul podio nelle ultime tre gare ottenendo due secondi posti ed una vittoria. Il ritmo è da conquista del campionato. Peccato che, molto prima, Sebastian Vettel ha scavato un divario impossibile da ricucire. “Dopo un secondo posto come questo è facile dire che si poteva fare meglio ma sono comunque molto soddisfatto - ha detto Fernando AlonsoOggi tutto è andato bene: partenza, pit-stop, strategia. Manca ancora qualcosa il sabato, perché ieri eravamo tre o quattro decimi indietro ma ho fiducia che anche su questo fronte faremo dei passi avanti”. Lo spagnolo ha raccontato cosa è successo nel momento decisivo in cui Hamilton lo ha sorpassato all’uscita del secondo pit stop:“Ero riuscito ad uscire davanti a lui dopo il secondo pit-stop ma non avevo assolutamente aderenza ed è riuscito a superarmi all’esterno: immediatamente si è preso un paio di secondi di vantaggio. Oggi – conclude l’asturiano guardando al bicchiere mezzo pieno – siamo stati chiaramente superiori alla Red Bull sul piano della prestazione. La classifica? Non la guardo ma se c’è una possibilità è quella di finire sempre sul podio sperando che Vettel non faccia altrettanto”.