F1 2011, Ferrari: troppi comandi sul volante, rischio per i piloti

Troppi comandi sul volante delle monoposto 2011 secondo la Ferrari, che denuncia come la presenza di un eccessivo numero di comandi sia pericolosa per la concentrazione dei piloti in pista

da , il

    volante f1

    Manca poco più di un mese al via del mondiale 2011 di Formula1, ma già cominciano ad arrivare le prime lamentele. Secondo i direttori tecnici delle varie scuderie del Circus infatti, la continua rincorsa allo spettacolo e la conseguente introduzione di nuovi sistemi per aumentare le prestazioni delle vetture, andrebbe a discapito della sicurezza e della concentrazione dei piloti in pista. A lanciare l’allarme è la Ferrari, che ha suggerito come la situazione potrebbe raggiungere livelli inaccettabili.

    F1 2011. Direttori tecnici del Circus uniti contro l’aumento eccessivo dei comandi sul volante dei piloti di Formula1, colpevoli di mettere in difficoltà i futuri protagonisti della stagione 2011 e di essere pericolosi per la sicurezza. Secondo la Ferrari, che proprio in questi giorni ha svelato per prima la monoposto 2011, la situazione potrebbe arrivare ad un livello inaccettabile, con i piloti sottoposti a continue distrazioni mentre nel corso di una gara cercano di portare le proprie vetture al limite. Oltre ai pulsanti classici come radio, differenziale e quelli dedicati ai controlli del bilanciamento in frenata, quest’anno si aggiungeranno i comandi per accendere ed attivare il famigerato KERS, che ha fatto ritorno in Formula1, e quelli per gestire i movimenti dell’ala posteriore mobile.

    ALDO COSTA. “Credo si sia raggiunta la soglia massima”, ha dichiarato il responsabile tecnico del Cavallino, sostenendo le preoccupazioni dei piloti della Rossa e rivelando inoltre che il Technical Working Group, che riunisce gli esperti di Formula1, sta analizzando la situazione relativa all’eccessiva presenza di comandi a bordo delle monoposto. “Stiamo verificando se i piloti possono psicologicamente sostenere la gestione di tutti quei componenti”.

    FERNANDO ALONSO. Anche il vice-campione del mondo in carica, parlando delle nuove regole per il 2011, ha ammesso che la situazione potrebbe rivelarsi particolarmente problematica specialmente nel caso in cui le gare si svolgano in condizioni difficili. “La difficoltà sarà data dalla presenza di tutti quei pulsanti e il pochissimo tempo a disposizione per prendere delle decisioni. In caso di gara bagnata, scarsa visibilità e cose del genere, non sarà per niente facile”.