F1 2011: focus sul degrado delle gomme Pirelli

Formula 1 2011: a meno di un mese dall'inizio del mondiale ed in piena attenzione ai test invernali, facciamo il punto sulla principale novità dell'anno: gli pneumatici Pirelli ed il loro eccessivo degrado

da , il

    pirelli formula 1

    Le gomme Pirelli realizzate per la stagione 2011 di Formula 1 hanno un degrado superiore rispetto alle Bridgestone. Questo significa, nei piani del gommista italiano il quale, a sua volta, ha interpretato alla lettera le richieste provenienti dalla FIA, che ci saranno gare più combattute, incerte e spettacolari. I team, però, non sembrano del tutto soddisfatti. E si lamentano del fatto che, ad esempio, la mescola supersoft ha un degrado mostruosamente eccessivo. In sostanza è da buttare dopo appena un giro! La Pirelli si difende dalle accuse e si mette al lavoro per migliorare alcune pecche. Facciamo il punto.

    F1 2011. La Pirelli ha annunciato quali saranno le due mescole di pneumatici a disposizione dei team per le prime quattro gare della stagione 2011 di Formula 1 che si disputeranno in Bahrain, Australia, Malesia e Cina. Si tratta della dura e della morbida. La scelta è apparsa quasi obbligata in quanto, ad oggi, il rendimento della mescola super-morbida è inaccettabile. Il degrado arriva dopo un solo giro. Con morbida e dura, invece, si dovrebbe avere il giusto mix tra prestazione nel primo caso e tenuta sulla distanza nel secondo. Nei test di Barcellona iniziati oggi, comunque, la Pirelli ha già dato ai team una nuova mescola super-morbida da testare.

    PIRELLI F1. “Qualcuno andrà piano, e qualcuno sarà vincente, fa parte del gioco. Non ho ancora sentito lamentarsi alcuna squadra nemmeno una volta”, ha detto Paul Hembery, responsabile Pirelli, rispondendo ai giornalisti che chiedevano informazioni sull’eccessivo degrado di alcune mescole di pneumatici registrato durante le prime due settimane di test tra Valencia e Jerez. Hembery ha ricordato che si tratta di una scelta ben precisa e non dell’incapacità di Pirelli di fare gomme più resistenti:“Nell’ultimo anno tutti si sono annoiati con gare che prevedevano un solo pit. Le squadre e Bernie Ecclestone hanno chiesto che le gomme fossero tali da portare a fare almeno due soste, in modo da avere gare più movimentate. E noi abbiamo soddisfatto questa richiesta”. Poi ha aggiunto:“Per noi sarebbe stata la cosa più facile del mondo costruire uno pneumatico che copra tutto il weekend.”