F1 2011, GP d’India a rischio

Formula 1: nuovi Gran Premi a rischio cancellazione

da , il

    circuito f1 india 2011

    Tra qualche mese la Formula 1 atterrerà per la prima volta nella propria storia in India. Il Gran Premio in uno degli Stati più in crescita a livello mondiale non poteva attendere ancora. Il circuito, come noto, sorge nei pressi di Nuova Delhi. Non tutto, però, sembra andare liscio. Non tanto per via di ritardi nei lavori (l’impianto sarà omologato a luglio) quanto per le proteste dei contadini del posto, scontenti del trattamento economico riservato loro nel momento in cui sono state espropriate le terre su cui è sorto il tracciato.

    CIRCUITI F1. Altri due progetti traballano oltre a quello d’India. Uno è quello degli Stati Uniti che, secondo programma, entrerà in calendario a partire dal 2012. Lì i problemi stanno nella difficoltà a trovare risorse economiche provenienti da soggetti privati. Lo stato del Texas sta facendo la sua parte ma non è abbastanza. L’altro evento che potrebbe sparire dal tavolo prima ancora di venir approvato è il GP di Grecia. Lo stato ellenico sta uscendo a fatica da una crisi enorme. Ad alcuni Paesi che hanno inviato aiuti economici per evitare il crack definitivo, non va che certi fondi a disposizione siano spesi per la Formula 1. La risposta dei governanti sta nei numeri: un circuito di F1 sarà un buon volano per la ripresa e darà lavoro ad oltre 500 persone a fronte di un investimento complessivo di 100 milioni di Euro.