F1 2011, Hamilton: a Sepang i nostri rivali scopriranno le carte in tavola

Lewis Hamilton attende il gran premio della Malesia per avere un quadro più preciso della vera performance dei propri rivali

da , il

    lewis melbourne

    Lewis Hamilton attende il prossimo appuntamento in Malesia per avere un quadro più realistico dell’attuale situazione del gruppo protagonista della stagione 2011 di Formula1. Il pilota della McLaren, secondo classificato nella gara inaugurale di Melbourne alle spalle di Sebastian Vettel, all’indomani dell’appuntamento australiano aveva già espresso le proprie perplessità in merito ai reali valori in campo mostrati dai rivali austriaci. Per scoprire le carte in tavola non ci resta che attendere che il Circus sbarchi a Sepang, il prossimo 10 aprile.

    GP MALESIA F1. Dopo il secondo posto nel gran premio d’Australia, gara inaugurale del mondiale 2011 di Formula1, Lewis Hamilton attende il prossimo appuntamento in Malesia per avere un quadro più realistico del potenziale dei suoi avversari. La stagione 2011 si è aperta con la vittoria di Sebastian Vettel e della Red Bull, campioni del mondo in carica, con gli austriaci ancora una volta un gradino sopra ai rivali e una RB7 decisamente imprendibile. In molti ritengono però che il team di Milton Keynes non abbia ancora mostrato la sua reale velocità, per questo l’appuntamento di Sepang fornirà un quadro più preciso della situazione.

    LEWIS HAMILTON. “Per quanto ci riguarda, penso che dopo la buona prestazione in Australia potremmo avere un’altra bella gara in Malesia”, ha dichiarato il pilota della McLaren. “L’Albert Park di Melbourne è un gran circuito, ma su una pista come Sepang la differenza tra le vetture comincerà a farsi più netta e visibile. Non vedo l’ora di usare il KERS e il DRS (Drag Reduction System): il rapido cambio di direzione a cui viene sottoposta la vettura sul circuito di Sepang è davvero fenomenale ed entrambi i sistemi forniranno un gran vantaggio, specialmente in qualifica”.

    MARTIN WHITMARSH. E dello stesso parere dell’iridato 2008 è anche il boss del team di Woking. “Come in ogni stagione, lavoriamo sodo per portare aggiornamenti ad ogni gara”, ha spiegato Whitmarsh. “Non credo che a Melbourne abbiamo visto il reale passo dei nostri avversari, per questo siamo ancora più motivati a migliorarci e portare in pista la miglior performance possibile”.